Attualità - 31 agosto 2022, 18:48

Parella, la salvezza del Pratone passa da una modifica "speciale" al Piano regolatore

Presentato in Commissione il parere degli uffici con un emendamento all’atto di iniziativa popolare partito dal Comitato "Salviamo i prati"

prato in città

Il Pratone delle Salette

Imprevisto tecnico per la delibera di iniziativa popolare che consentirebbe una variante al Piano Regolatore della Città affinché il “Pratone delle Salette” resti sempre e solo un’area verde del quartiere Parella. E’ stato infatti presentato in Commissione II e VI il parere degli uffici comunali, i quali propongono una modifica sull’atto.  

Nello specifico, presentano un parere "favorevole pur se condizionato”, tradotto, l’obiettivo è raggiungibile, ma sul piano tecnico “la strada individuata non è corretta”.  

Questo perché la categoria molto vincolante della “inedificabilità assoluta” nell’attuale Piano Regolatore non esiste.

Occorre creare un percorso per determinare una disciplina che la momento non c’è” spiega la presidente del Consiglio, Maria Grazia Grippo. “E’ necessario che la modifica avvenga tramite l’approvazione della variante parziale al Prg che introduca una puntuale disciplina dell’area”. Un iter specifico che prevede tra i vari passaggi due approvazioni delle delibere di Consiglio comunale. 

“Accogliamo questa proposta di rendere operativa la delibera con le modifiche- conferma l’assessore Paolo Mazzoleni - Se il Consiglio sarà favorevole, la Giunta si impegnerà a portarla a termine. Quando avremo completato la variante avremo un oggetto nuovo, la sfida successiva - aggiunge l'assessore sarà come gestire un’area con queste caratteristiche”.  

Lo storico 

Nello specifico l’atto prevede che l’area, da 11 mila metri quadrati, sia destinato a "verde di prossimità" per escludere qualsiasi possibile edificazione (dai parcheggi a qualsiasi altro tipo di struttura) e mantenere quindi un terreno sociale e ambientale gratuito a tutti i cittadini. Lo spazio verde aveva già infatti corso il rischio di ospitare un Palavolley e poi uno studentato Edisu per le Universiadi 2025.  

I residenti di Parella nei mesi scorsi si erano mobilitati per chiedere che il pratone di "Madonna delle Salette" non possa essere mai edificato, raccogliendo le firme di oltre 1.850 i torinesi che hanno sottoscritto la delibera di iniziativa popolare. Un’iniziativa promossa come in passato dal Comitato "Salviamo i Prati" in difesa dello spazio della Circoscrizione 4.

Chiara Gallo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU