Attualità - 16 settembre 2022, 17:47

Odore pesantissimo a Mirafiori e Santa Rita, avviato monitoraggio dal Comune

Tra martedì e mercoledì sono stati posizionati 12 radielli intorno al comprensorio: saranno ritirati tra il 27 e il 28 settembre per essere portati a Grugliasco per le analisi del caso

foto d'archivio

La Edf Fenice di via Biscaretti, da cui provenivano cattivi odori nel 2017

Da settimane gli abitanti di Mirafiori stanno facendo i conti con un odore insopportabile legato all'inquinamento. Da piazzale Caio Maio fino a Santa Rita i residenti sono costretti a barricarsi in casa e a tenere chiuse le finestre, anche in questi giorni in cui il grande caldo è tornato protagonista.

La questione, sollevata da Alessandro Nucera dei Moderati, è stata presa in carico dal Comune, con gli assessori Francesco Tresso e Chiara Foglietta che hanno ordinato un'indagine. Nei giorni scorsi è stato predisposto un monitoraggio mediante campionatori passivi per la determinazione di VOC. Tra martedì 12 mercoledì 13 settembre sono stati posizionati 12 radielli nell'intorno del comprensorio (presso scuole, uffici pubblici, palestre, ecc.) Questi radielli saranno ritirati tra il 27 e 28 settembre e saranno portati a Grugliasco per le analisi.

Inoltre, sono stati disposti prelievi estemporanei di aria all'esterno delle aree industriali, da eseguire mediante canister e/o sacche in Nalophan in occasione di sopralluoghi sul territorio (es. in reperibilità). Il primo canister è stato consegnato mercoledì pomeriggio ai colleghi di Grugliasco per le analisi (aria odorigena campionata in corso Settembrini).

Inoltre, è stata fatta una caratterizzazione chimica delle potenziali fonti emissive mediante prelievi di aeriformi con canister e/o sacche in Nalophan presso le varie sorgenti all'interno degli stabilimenti per la successiva analisi di caratterizzazione chimica (al fine di poter eseguire un confronto con i radielli posizionati a recettore e i canister prelevati all'esterno). Al momento non è possibile stabilire un numero preciso di campioni richiesti per la caratterizzazione delle sorgenti, ma si stima che possano essere 6-7 campioni per sito di indagine, circa 15 campioni a settimana a partire dal 19 settembre, per un totale di circa 40 campioni.

Cinque anni fa si era registrato un episodio analogo, quando gli abitanti di Mirafiori Sud si erano già mobilitati contro i miasmi provenienti dallo stabilimento del gruppo Edf Fenice di via Roberto Biscaretti di Ruffia.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU