Eventi - 29 maggio 2024, 18:54

Vecchio Fila, la voglia di "Museo" richiama quasi 2000 persone per la Partita della Leggenda (e la raccolta fondi) [FOTO]

Sul campo alcune delle vecchie glorie granata e una selezione di artisti e amici del Toro: il ricavato sarà utilizzato per aiutare la realizzazione dell'ultima parte del nuovo impianto. Ricordate le vittime dell'Heysel. E il prossimo anno si prepara il bis

partita amichevole al vecchio Fila

Prima edizione della Partita della Leggenda allo stadio Filadelfia

Sono state quasi 2000 le persone che questo pomeriggio hanno risposto alla chiamata del Vecchio cuore granata. Sono gli spettatori che hanno acquistato il biglietto per la "Partita della Leggenda", che ha visto sfidarsi sul campo rinnovato del Filadelfia una selezione di Vecchie Glorie e una di Amici e artisti appartenenti al tifo granata.

Tra i campioni del passato del Toro Diego Fuser, Marco Ferrante, Dino Baggio, Luciano Castellini, Natalino Fossati, Franco Semioli, Antonio Comi, Enrico Annoni, Ezio Rossi e Renato Zaccarelli
Tra gli artisti, il mondo della musica è rappresentato da Willie Peyote, Oskar degli Statuto e Dario Lambarelli (Rimozione). Ma ci sono anche Jimmy Ghione (Striscia la Notizia), Marco Berry e altri ancora. 

Prima del calcio d'inizio, la commemorazione e il ricordo delle 39 vittime della tragedia dell'Heysel, a conferma di un dolore e una solidarietà che non conosce colori o rivalità stracittadina.

Obiettivo: raccolta fondi

Un modo per contribuire a raccogliere fondi per portare finalmente al Fila il Museo del Toro: proprio quell'ultimo pezzo che ancora manca, nel cammino di ricostruzione dell'impianto che ospitò le gesta eroiche del Grande Torino. Il fantomatico "terzo lotto" che - ancora sulla carta - attende di prendere corpo nella porzione di campo che si trova sul versante di via Giordano Bruno.

E se sul campo non è mancato il talento (sportivo, in molti casi. Almeno artistico, in altri), grande curiosità era rivolta anche verso le panchine, dove si sono seduti Claudio Sala (alla guida delle vecchie glorie) e Pasquale Bruno (che ha guidato gli artisti).

Obiettivo terzo lotto

Pressoché irrilevante il risultato sul campo. Quel che contava, oltre alla raccolta fondi, era anche il messaggio: la voglia, cioè, del popolo granata di completare la riqualificazione delle zolle che un tempo sostenevano i tacchetti di capitan Valentino e dei suoi compagni.

L'evento, organizzato da Vertigo Spettacoli, è nato grazie all'impegno del Museo del Grande Torino e della Leggenda Granata di Villa Claretta a Grugliasco e all'Associazione Ex Calciatori Granata. 

L'appuntamento è già stato rilanciato: il prossimo anno, una nuova Partita della Leggenda, per trovare nuovi fondi e continuare ad alimentare il sogno.

Massimiliano Sciullo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
SU