/ Politica

Politica | 13 gennaio 2020, 18:50

Pinerolo, l’assessore Bächstädt vs Trombotto (Italia Nostra): «Pulirò io il basamento del busto di De Amicis»

La reazione dopo il «vile comunicato» che parlava della segnalazione estiva di due monumenti degradarli e richiedeva il permesso per sistemarli

Il busto di De Amicis, con le striature celesti da pulire

Il busto di De Amicis, con le striature celesti da pulire

«La priorità sono le scuole, poi tutto il resto. A pulire il basamento del busto di De Amicis ci andrò io una domenica mattina». L’assessore comunale ai lavori pubblici di Pinerolo Bächstädt risponde al presidente di Italia Nostra del Pinerolese Maurizio Trombotto.

L’associazione ha comunicato di aver segnalato in municipio, il 24 luglio scorso, i danni a due monumenti cittadini: il bozzetto della Maschera di ferro a San Maurzio e il busto di De Amicis, negli omonimi giardini.

«Dopo reiterati solleciti, abbiamo ricevuto l’autorizzazione di intervenire sul bozzetto, speriamo che ci autorizzino anche a intervenire per pulire la base del busto di De Amicis, se non intende farlo il Comune stesso» spiegava Trombotto.

Parole che non sono andate giù all’assessore, che lamenta: «Sto ancora aspettando adesso che mi dica quali prodotti vanno usati per pulire il basamento. Gliel’ho chiesto mesi fa». E incalza: «Il suo è un vile comunicato. Se dopo 30 anni di abbandono, Palazzo Acaja ha un nuovo tetto e Sant’Agostino ha una nuova facciata, lo deve a quest’Amministazione comunale». Due esempi non casuali, perché il loro recupero erano tra le battaglie di Trombotto e dell’associazione che presiede.

Marco Bertello

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium