Motori | 03 ottobre 2020, 08:00

Volvo Cars colloca con successo il suo primo green bond, raccogliendo 500 milioni di euro

Volvo Cars ha collocato con successo la sua prima obbligazione sostenibile, o “green bond”, raccogliendo 500 milioni di euro da un gruppo diversificato di investitori istituzionali e aumentando ulteriormente la flessibilità finanziaria della Casa.

Volvo Cars colloca con successo il suo primo green bond, raccogliendo 500 milioni di euro

I proventi dell’emissione obbligazionaria saranno utilizzati per finanziare la progettazione, lo sviluppo e la produzione di auto completamente elettriche, in linea con il Green Finance Framework recentemente istituito dalla Casa automobilistica. Ogni anno verrà pubblicato un rapporto con l’obiettivo di garantire piena trasparenza agli investitori. 

Per questa emissione obbligazionaria, le sottoscrizioni hanno superato di cinque volte il volume di titoli disponibili, a dimostrazione sia dell'attuale domanda del mercato per i prodotti di investimento “verdi” sia della grande fiducia riposta dalla comunità finanziaria nella strategia di Volvo Cars.

"Sono molto soddisfatta che la Casa abbia collocato il suo primo titolo sostenibile riscuotendo un successo notevole", ha dichiarato Carla de Geyseleer, Chief Financial Officer. "La comunità finanziaria ha un ruolo fondamentale da svolgere nel sostenere lo sviluppo sostenibile, compresa la transizione verso un'economia a basse emissioni di carbonio. A questo proposito, è molto incoraggiante vedere che gli investitori siano così interessati a sostenere il processo di elettrificazione della nostra flotta e la realizzazione dei nostri ambiziosi obiettivi climatici".

Il Green Finance Framework di Volvo è stato esaminato da Cicero - una società leader che offre valutazioni indipendenti e basate sulla ricerca sui quadri di investimento in obbligazioni verdi - ottenendo il rating più elevato, Dark Green, attribuito da questo provider. 

Lo scorso anno, Volvo Cars ha lanciato un piano climatico a 360° che si occupa delle emissioni di anidride carbonica derivanti da tutte le sue attività operative e i suoi prodotti, con l’obiettivo ultimo di diventare climaticamente neutrale entro il 2040. 

Il piano va oltre la gestione delle emissioni di gas di scarico attraverso l'elettrificazione. La Casa automobilistica si occuperà infatti anche delle emissioni di carbonio nella sua rete di produzione, nelle sue attività operative in senso più ampio e nella sua catena di fornitura, impegnandosi seriamente al riciclaggio e al riutilizzo dei materiali.

Come primo passo concreto verso la realizzazione della sua visione per il 2040, la Casa punta a ridurre del 40% l'impronta di carbonio nel ciclo di vita di ciascuna automobile tra il 2018 e il 2025. 

Ciò include, per ogni vettura, una riduzione del 50% delle emissioni di gas di scarico, una riduzione del 25% delle emissioni di carbonio operative, anche da parte della produzione e della logistica, e una riduzione del 25% delle emissioni di carbonio nella catena di fornitura.

Il prestito obbligazionario di 500 milioni di euro è stato emesso nell'ambito del programma Euro Medium Term Note di Volvo Cars. Il prestito obbligazionario scade nell'ottobre 2027 e paga una cedola fissa del 2,5 per cento. La data di regolamento è prevista per il 7 ottobre 2020 e le obbligazioni saranno quotate alla Borsa del Lussemburgo. I bookrunner delle operazioni sono stati BNP, SEB e ING.

I titoli di debito saranno offerti ai sensi della Regulation S contenuta nello U.S. Securities Act del 1933 e successive modifiche (il "Securities Act"). Non vi è alcuna garanzia che l'offerta sarà completata o, se completata, in merito alle condizioni alle quali sarà completata. I titoli oggetto dell'offerta non sono stati registrati ai sensi del Securities Act o delle leggi sui valori mobiliari di qualsiasi altra giurisdizione e non possono essere offerti o venduti negli Stati Uniti in assenza di registrazione o se non in virtù di un'esenzione applicabile dagli obblighi di registrazione del Securities Act e di qualsiasi altra legge sui valori mobiliari applicabile. Il presente comunicato stampa ha solo scopo informativo e non costituisce un'offerta di vendita o la sollecitazione di un'offerta di acquisto dei titoli, né costituisce un'offerta, sollecitazione o vendita in qualsiasi giurisdizione in cui, o a qualsiasi persona nei confronti della quale tale offerta, sollecitazione o vendita sarebbe illegale. 

Il presente annuncio non costituisce e non costituirà, in nessun caso, un'offerta al pubblico né un invito al pubblico in relazione a un'offerta ai sensi del Regolamento (UE) 2017/1129 (il "Regolamento sul Prospetto"). L'offerta e la vendita dei titoli di debito saranno effettuate in virtù di un'esenzione ai sensi della Direttiva sul Prospetto, così come attuata negli Stati Membri dello Spazio Economico Europeo, dall'obbligo di produrre un prospetto per le offerte di strumenti finanziari. 

Nel Regno Unito, questo annuncio viene distribuito e si rivolge esclusivamente a (a) persone che hanno esperienza professionale in questioni relative agli investimenti e che rientrano nella categoria dei "professionisti degli investimenti" di cui all'articolo 19(5) del Financial Services and Markets Act 2000 (Financial Promotion) Order 2005 e successive modifiche (l'"Ordine"); (b) società ad elevato patrimonio netto e altre persone alle quali può essere altrimenti legittimamente comunicato, ai sensi dell'articolo 49, paragrafo 2, lettere da a) a d), dell'Ordine; o (c) persone alle quali un invito o un incentivo a intraprendere un'attività di investimento (ai sensi della Sezione 21 del Financial Services and Markets Act 2000) in relazione all'emissione o alla vendita di qualsiasi titolo può essere altrimenti legittimamente comunicato o fatto comunicare (tutte queste persone nel loro insieme sono denominate "soggetti rilevanti"). Gli investimenti cui si riferisce il presente annuncio sono disponibili solo per, e qualsiasi invito, offerta o accordo a sottoscrivere, acquistare o altrimenti acquisire tali investimenti sarà disponibile solo per, o sarà intrapreso solo con, soggetti rilevanti. Chiunque non sia un soggetto rilevante non deve agire o fare affidamento su questo documento o su uno qualsiasi dei suoi contenuti. Le persone che distribuiscono questo annuncio devono accertarsi che sia lecito farlo.

C.S.

Leggi tutte le notizie di MOTORI ›
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium