Motori | 08 novembre 2020, 08:00

Nuovo Renault Captur E-Tech plug-in hybrid ti porta lontano

Vantaggi Nuovo Captur E-TECH Plug-in Hybrid: consumi ed emissioni ridotte ma con alte prestazioni

Nuovo Renault Captur E-Tech plug-in hybrid ti porta lontano

Abbiamo scelto l’Eremito, un luogo di meditazione immerso nel silenzio della natura umbra, per lanciare il Nuovo Captur E-TECH Plug-in Hybrid, comunicando il legame con la possibilità di andare più lontano, attraverso la meditazione per rigenerarsi e il sistema Plug-in Hybrid che permette di vivere la mobilità elettrica in totale libertà senza l’ansia della ricarica.

Captur B-SUV straniero più venduto

CAPTUR, il SUV compatto Renault, vanta vendite per 1,2 milioni di unità dal suo lancio nel 2013. In breve tempo si è attestato come il best seller del segmento B-SUV sia in Francia che in Europa. Ha mantenuto questa posizione anche l’anno scorso quando oltre 230.000 unità sono state vendute nel mondo, di cui circa 30.000 in Italia, dove ogni anno ha raggiunto un nuovo record di vendite, affermandosi dal 2015 B-SUV straniero più venduto. In Italia le vendite di Captur sono sempre state al top del segmento con 189.948 veicoli venduti, Captur è dal 2013 il B-SUV straniero più venduto.

Nel 2020 arriva la versione E-TECH in un mercato sempre più elettrificato: l’ibrido segna +63%, il Plug-in +210% e l’elettrico +110% rispetto al 2019 e in Italia il peso delle motorizzazioni elettriche ed elettrificate aumenta dal 6% del 2019 al 15% del 2020.

In questo mercato diventato estremamente competitivo, Nuovo CAPTUR si rinnova, evolve e arricchisce la gamma con l’offerta E-TECH Plug-in Hybrid: efficace, accessibile e collocata nel cuore del mercato.

Nuovo Captur E-TECH Plug-in Hybrid si posiziona come il plug-in più accessibile del mercato.

E-TECH: E per elettrico, TECH per esperienza in F1

Per un sistema sviluppato in “casa” l’esperienza diventa un fattore competitivo. Renault, pioniere e leader del mercato elettrico europeo da oltre 10 anni, risponde all’evoluzione del mercato in termini di alimentazioni con una gamma 100% elettrica composta da ben 7 modelli, dove Nuova ZOE oggi è l’auto elettrica più venduta in Italia, con oltre 3.400 unità immatricolate in cumulato a fine Settembre 2020 (+91,2%).

Con l’aumento dell’autonomia delle batterie, la possibilità di ricaricare in tempi sempre più brevi e la riduzione dei prezzi spinta dagli interventi statali in tema di incentivi, molte delle barriere all’acquisto di un elettrico sono state eliminate o ridotte. Ma sviluppare veicoli elettrici significa anche promuovere un’ampia gamma di servizi per creare attorno ad essi un ecosistema sostenibile. Lo smart charging o ricarica intelligente, il vehicle to grid (V2G), ovvero interazioni tra veicolo e rete elettrica, e la seconda vita delle batterie - che vengono utilizzate come unità di stoccaggio di energia da fonte rinnovabile - sono la prova dell’ambizione del Gruppo Renault di voler essere protagonista della rivoluzione elettrica in atto.

Renault, inoltre, vanta una storia di oltre 40 anni nel motorsport ed in particolare la Formula 1 è stata al centro dello sviluppo delle motorizzazioni ibride E-TECH di Renault. Questi collegamenti tra motorsport e veicoli di serie si articolano intorno all’utilizzo e al recupero di energia, nonché all’adozione di un’innovativa trasmissione Multi-mode con innesto a denti senza frizione, una novità assoluta per i veicoli di serie, che riesce a combinare e ottimizzare le prestazioni del motore termico e dei due motori elettrici.

L’esperienza e le competenze acquisite sull’elettrico e nella Formula 1 permettono di offrire oggi una gamma di prodotti ancora più completa e sempre in linea con i bisogni e le differenti esigenze di mobilità dei clienti. Questo si traduce anche nella proposta di motorizzazioni ibride con caratteristiche uniche e una tecnologia rivoluzionaria: E-TECH.

I veicoli Renault con tecnologia ibrida E-TECH, dispongono oggi di una vera e propria motorizzazione ibrida multimodale, non un semplice motore termico elettrificato; sono state progettate per comportarsi da elettriche con supporto termico e non viceversa.

Esperienza elettrica trasferita su E-TECH

Dieci anni di esperienza nell’elettrico hanno consentito lo sviluppo di una tecnologia ibrida che porta con sé il meglio del know-how Renault.

Questo significa:

  • partenza sistematicamente al 100% in elettrico,
  • accelerazioni all’altezza di un veicolo elettrico
  • frenata rigenerativa che, come in un veicolo elettrico, consente elevate capacità di ricarica della batteria anche grazie alla specifica modalità B-Mode (Brake Mode) che incrementa la rigenerazione rallentando la vettura fino a circa 7 km/h.

Tutte queste caratteristiche garantiscono al Nuovo Captur E-TECH Plug-in Hybrid un’eccellente ottimizzazione energetica e una migliore ricarica della batteria in fase di decelerazione e frenata.

E-TECH: sistema pensato e sviluppato per la modalità elettrica, grazie anche alla piattaforma CMF-B nuova piattaforma modulare, senza precedenti nell'Alleanza che è stata progettata fin dall’inizio per essere elettrificata. 

Dalla Formula 1: gestione dell’energia e innovativa trasmissione Multi-mode

Gli ingegneri di Renault hanno sviluppato una soluzione rivoluzionaria per proporre un’offerta ibrida coerente, originale ed esclusiva, che vanta più di 150 brevetti e che si basa su un’architettura ibrida cosiddetta “serie-parallelo” per offrire il massimo delle combinazioni di funzionamento tra i vari motori e ridurre al minimo la CO2 in fase di utilizzo.  Questa tecnologia ibrida può contare anche sulle competenze della scuderia Renault DP World F1 Team. La trasmissione e condivisione delle conoscenze e competenze tra ingegneri responsabili della F1 e dei veicoli di serie, si è concretizzata sulle motorizzazioni E-TECH con:

  • l’architettura del gruppo motopropulsore che ha basi in comune con quella delle monoposto di Renault DP World F1 Team.
  • l’introduzione dell’innovativa trasmissione Multi-mode con innesto a denti e priva di frizione.
  • la grande efficienza del sistema di recupero e riutilizzo dell’energia (Energy Management);

La tecnologia E-TECH di Nuovo Captur Plug-in Hybrid permette, infatti, di ottimizzare al meglio l’energia nelle fasi di decelerazione e frenata. Il sistema lavora autonomamente senza necessità di supporto effettuando le seguenti azioni:

  • Rigenerazione della batteria in fase di decelerazione: quando il conducente solleva il piede dal pedale dell’acceleratore e la leva del cambio è posizionata su Drive, il motore elettrico principale funge da generatore e recupera l’energia cinetica prodotta dalla decelerazione per trasformarla in energia elettrica e rimandarla alla batteria.
  • Frenata rigenerativa: quando il conducente schiaccia il pedale del freno il motore elettrico contribuisce alla frenata e può recuperare l’energia in eccedenza per rimandarla alla batteria, entro i limiti di stoccaggio di quest’ultima.

La tecnologia E-TECH: da Eolab nel 2014 a Captur E-TECH

Sviluppata e brevettata dall’ingegneria Renault, la motorizzazione Plug-in Hybrid E-TECH di Nuovo Captur è erede di quella della concept car EOLAB, presentata al Salone di Parigi del 2014, la showcar, che vanta consumi record da 1L/100 km, con una motorizzazione ibrida plug-in, composta da un motore benzina 3 cilindri, un motore elettrico e un’innovativa trasmissione 3 rapporti priva di frizione, di cui due sono collegati al motore elettrico e il terzo al motore termico. Oggi il gruppo motopropulsore è stato integrato nella nuova piattaforma modulare CMF-B, progettata fin dagli inizi per consentire l’elettrificazione.

L’architettura del gruppo motopropulsore prevede due motori elettrici – un “e-Motor” per la trazione puramente elettrica e uno starter ad alta tensione di tipo HSG (High-Voltage Starter Generator) - una batteria agli ioni di litio da 9,8 kWh e la trasmissione Multi-mode innovativa con innesto a denti priva di frizione associata ad un motore benzina da 1,6 litri di nuova generazione, appositamente rivisitato per l’occasione.

Il motore elettrico principale e-Motor, sviluppa 49 KW (68cv) a 205 Nm e fornisce direttamente trazione alle ruote muovendo la vettura.  

L'HSG è il secondo motore elettrico e funziona prima di tutto da sincronizzatore. Lavorando ad una tensione di 400 Volts avvia istantaneamente il motore termico portandolo subito ai giri giusti per l’inserimento della marcia corretta, ad es. quando il guidatore richiede potenza o quando la batteria si sta per scaricare. In sostanza, grazie al collegamento tramite ingranaggi al volano del motore a benzina, se serve potenza aggiuntiva, l'HSG mette istantaneamente a disposizione il motore termico per questa spinta o per ricaricare la batteria.

Oltre a questo, l’HSG recupera l’energia cinetica del motore a combustione che viene poi inviata alla batteria.

Il motore termico è un 1.6 benzina aspirato di nuova generazione completamente riprogettato con tecnologie innovative come il doppio iniettore, bore spray coating, filtro antiparticolato ed è omologato euro 6dfull.

Nuovo Captur E-TECH Plug-in Hybrid parte sempre in elettrico, "pensa" sempre in elettrico e beneficia della spinta immediata della motorizzazione elettrica. Il motore termico, quindi,  svolge solo funzioni semplici: offre supporto al motore elettrico nei momenti di accelerazione più forti, produce energia elettrica per la batteria e, girando solo nelle curve di coppia migliori e più efficienti (2000-4000 giri) offre il rendimento migliore possibile.

Grazie alla trasmissione Multi-mode, priva di sincronizzatori e di frizione che limita le perdite di energia e riduce gli attriti, la combinazione dei motori elettrici e del termico è fluida, silenziosa e priva di trascinamenti per una guida piacevole e dinamica in ogni condizione.

Vivere la modalità 100% elettrica in piena autonomia

Nuovo Captur E-TECH Plug-in Hybrid vanta una versatilità inedita: può funzionare in modalità elettrica senza consumare carburante nei percorsi quotidiani e portarvi nei weekend o in vacanza intraprendendo lunghi viaggi, senza preoccuparsi della distanza e dei punti di ricarica. Offre, pertanto, un’ampia gamma di possibili utilizzi senza compromessi.

La motorizzazione E-TECH Plug-in Hybrid 160 cv e la batteria a grande capacità (9,8 kWh e 400V per un peso limitato di 105 Kg) di cui è dotata, offrono a Nuovo Captur un’autonomia che gli consente di circolare in modalità full electric per 50 chilometri fino a 135 km/h in ciclo misto (WLTP) e fino a 65 chilometri in ciclo urbano (WLTP City).

È possibile ricaricare la batteria della vettura collegandola alla rete, con tempi di ricarica da 3 a 5 ore, a seconda del tipo di presa, ivi comprese quelle per uso domestico e con una potenza di ricarica massima di 3,7 KW.

L’accesso al serbatoio del carburante è posizionato sulla sinistra del veicolo mentre la presa per la ricarica a destra. Quest’ultima presenta una spia luminosa che indica lo stato della ricarica cambiando colore: blu (in ricarica), verde (carica), arancione (in stand-by), rossa (non ricaricata).

Quando la batteria è scarica, Nuovo Captur E-TECH Plug-in Hybrid funziona come un modello E-TECH full hybrid, con tutti i vantaggi di questa motorizzazione.

Nuovo Captur E-TECH Plug-in Hybrid è dotato di una nuova modalità MULTI-SENSE: PURE. Regolabile tramite display o con l’apposito pulsante sul cruscotto, permette di passare alla modalità full electric (a condizione che vi sia una riserva sufficiente).

Un’altra funzione denominata E-Save, a sua volta accessibile da MULTI-SENSE, limita l’utilizzo del motore elettrico e privilegia il motore termico per poter mantenere la riserva di ricarica (minimo il 40% della batteria) per passare alla guida elettrica, quando si desidera (ad esempio, per circolare in centro città).

Il pulsante EV, che consente di forzare la modalità elettrica, è situato sotto il display multimediale.

Vantaggi Nuovo Captur E-TECH Plug-in Hybrid: consumi ed emissioni ridotti ma con alte prestazioni

Nuovo Captur E-TECH Plug-in Hybrid, offre le stesse sensazioni e piacere di guida che si provano a bordo dei veicoli elettrici: coppia disponibile immediatamente e risposta all’accelerazione istantanea. Questo comportamento dinamico si nota, chiaramente, in città e nei percorsi extraurbani (dove capita frequentemente di doversi fermare e accelerare), ma anche sulle strade a scorrimento veloce grazie al contributo di energia elettrica che si ottiene spingendo sull’acceleratore.

Nella modalità SPORT del MULTI-SENSE, se la batteria dispone di sufficiente energia, è possibile, premendo a fondo sul pedale dell’acceleratore, sfruttare tutte e tre le motorizzazioni contemporaneamente, come permette di fare l’architettura “serie-parallelo”. Il veicolo può così contare su tutta la potenza disponibile del gruppo motopropulsore, ad esempio, per effettuare i sorpassi.

Versatile negli utilizzi, lo è anche su strada, perfettamente a suo agio in città, dove prevale la guida tranquilla, ma anche su tutte le strade in cui il piacere al volante passa da una certa dinamicità.

In ciclo misto, Nuovo Captur E-TECH Plug-in Hybrid consuma 1,4 L/100 km, emette 32 grammi di CO2/km (valori WLTP) e permette di usufruire di tutti i vantaggi ecologici riconosciuti dalle istituzioni locali alle auto ibride. Infatti, quasi tutte le amministrazioni regionali e locali del Paese, attribuiscono agevolazioni fiscali e benefici reali, come ad esempio l’esenzione del bollo per tre anni, il parcheggio gratuito sulle strisce blu, l’accesso agevolato o gratuito alle zone ZTL e il permesso di circolare durante i blocchi del traffico.

A bordo, il comfort è migliorato grazie alla silenziosità dei motori elettrici: nessun rumore dal cofano, quando si circola senza motore termico, e considerevole riduzione del livello sonoro, quando i motori elettrici sono assistiti dal motore termico e non lo obbligano a funzionare ad alto regime.

Nuovo Captur E-TECH Plug-in Hybrid vanta un ottimo livello di comfort per tutti gli occupanti, spingendo allo stesso tempo in alto le qualità dinamiche di guida.

All’interno, l’abitabilità per i passeggeri non cambia, la panchetta posteriore si sposta sempre di 16 centimetri e il pianale resta piatto, quando si ripiegano i sedili. Nello spazio sotto pianale di 40 litri si possono riporre i cavi di ricarica senza ridurre il volume del bagagliaio.

Nuovo Captur E-TECH Plug-in Hybrid dispone dei due display più grandi della categoria: il cruscotto digitale da 10,2” e il display multimediale da 9,3” con sistema Renault EASY LINK. Questi due display rendono più semplice monitorare le modalità di guida attivate. Sul display del cruscotto è pertanto possibile vedere l’autonomia in modalità elettrica, gli scambi dei flussi e il recupero energetico, il tempo di ricarica necessario o il livello di ricarica della batteria.

Offerta Italia e incentivi statali

Nuovo Captur E-TECH Plug-in Hybrid è disponibile con un listino a partire da 32.950€ nell’allestimento INTENS. Inoltre, il Nuovo Captur E-TECH è disponibile nella versione top di gamma Initiale Paris a partire da 36.950€.

Il livello Intens offre tra le più importanti dotazioni di serie, i seguenti equipaggiamenti: Cerchi in Lega da 17’’ Bahamas, il Climatizzatore automatico, il Driver Display da 10’’, Easy Access System II, Fari posteriori Full LED 3D con firma luminosa dinamica C-Shape, Flying Consolle, Freno di stazionamento con funzione di Auto-Hold, Luci diurne Full LED con firma luminosa C-Shape, sistema MULTI-SENSE, Parking Camera, Retrovisore interno fotocromatico, Sellerie in pelle TEP con tasca posteriore in rete, Sistema EASYLINK da 9.3’’ con navigazione.

Il decreto legislativo M1 CO2 61-90 del 2020 prevede incentivi all’acquisto per le auto con emissioni comprese tra 61 e 90 gr CO2 /km in ciclo NEDC. Nuovo Captur E-TECH Plug-in Hybrid rientra a pieno titolo nella categoria con 34 gr di CO2 /km di emissioni in ciclo NEDC (WLTP 32 gr) e accede quindi agli incentivi statali pari a 2.500€ o 4.500€ in caso di rottamazione, oltre che degli incentivi aggiuntivi previsti dalle amministrazioni locali.

 

C.S.

Leggi tutte le notizie di MOTORI ›
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium