Nichelino-Stupinigi-Vinovo | 04 luglio 2022, 16:50

Nichelino, Tolardo in pressing sulla Smat: "Serve un piano di rinnovamento delle tubazioni d'acqua della città"

Il sindaco chiede un cambio di passo, dopo che una grossa tubatura si era rotta nei giorni scorsi allagando via Torino

strada allagate nichelino

Nichelino, Tolardo in pressing sulla Smat: "Serve un piano di rinnovamento delle tubazioni della città"

Tutto era partito da una richiesta di chiarimenti sulla emergenza siccità, ma il sindaco di Nichelino ne ha approfittato per lanciare un messaggio alla Smat: "Abbiamo intenzione di fare pressioni per avviare un piano di rinnovamento delle tubazioni dell'acqua nostra città. Nonostante siano stati fatti tanti lavori nel corso degli ultimi anni, serve un cambio di passo".

Giampiero Tolardo si è espresso così durante l'ultimo Consiglio comunale, tornando sull'episodio che nei giorni scorsi aveva visto allagarsi via Torino a seguito della rottura di una grossa tubatura: "Negli anni sono stati fatti diversi interventi, però serve che alcuni tratti delle nostre condutture vengano sostituite, perché troppo vetuste", ha spiegato il primo cittadino.

L'ultimo episodio ha visto andare sprecati litri di acqua potabile e non è la prima volta che quella struttura si guastava nello stesso punto. Di qui la richiesta del sindaco di Nichelino.

Massimo De Marzi

Leggi tutte le notizie di E POE...SIA! ›

Johanna Finocchiaro

Buongiorno, Good morning, Bonjour, Buenos Días, Namasté!
Sono Johanna. Classe 1990, nata a Torino, impiegata, appassionata di lingue straniere e poetessa. Già, poetessa.
Scrivo sin dalla tenera età (mi sono innamorata della poesia dal primo incontro, alle elementari) e leggo, leggo tanto, sempre e ovunque. La mia massima fonte d'ispirazione è l'arte: mi conquista la sua immediatezza, la forza comunicativa, la varietà di forme e concetti espressi, la chiarezza.
Viaggiando, ho compreso quanto il mondo sia dinamico. Mi ci sono adattata, pian piano, stravolgendo piani e idee. Oggi lavoro per un importante istituto bancario ma continuo a essere curiosa. E gioiosa. Faccio parte della corrente letteraria dei Poeti Emozionali e ho, all'attivo, la pubblicazione di tre libri: una silloge corale, un e-book e l'ultimo arrivato, “Clic” (L’Erudita Editore).

E POE...SIA!
Questa rubrica nasce sotto una buona stella o così mi piace pensare; si propone, con determinazione, di avvicinare il lettore a un genere letterario incompreso ma testardo: la poesia.
Perché no!? Perché non recuperarla dal cassetto, vestirla con abiti nuovi, freschi, darle una possibilità? La possibilità di emozionarci, semplicemente questo: riflettere, sentire qualcosa, qualsiasi cosa, con e grazie a Lei.
Allontaniamoci dall'impostazione scolastica e dall'analisi del testo, lasciando spazio, invece, all'analisi del SENSO. Senso che sta per ragione e sensazione insieme. Impariamo a cercare la curiosità, prima delle domande. Accendiamo il pensiero. Che dite, ci lanciamo nel viaggio? Al paracadute provvedo io! 

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium