Motori | 25 agosto 2020, 08:00

Quattro Hyundai ai primi quattro posti del Rally di Alba

Sedici Hyundai i20 R5 e i relativi equipaggi si sono schierati al via del Rally di Alba, inclusi quelli dei principali clienti sia italiani che europei.

Quattro Hyundai ai primi quattro posti del Rally di Alba

Equipaggi talentuosi, che si sono dati battaglia e hanno reso l’appuntamento nelle Langhe - l’evento rally con più Hyundai in gara in assoluto - estremamente acceso e competitivo.

Craig Breen, che ha corso con il team BRC Racing, ha dominato vincendo cinque delle nove speciali. Breen è stato raggiunto sul podio dal finlandese Jari Huttunen e dal suo compagno WRC Dani Sordo, con la seconda delle vetture messe in campo dal team BRC nel fine settimana.

Anche il quarto posto è andato ad un altro equipaggio che ha corso con la Hyundai i20 R5, sancendo il miglior risultato di sempre per i clienti Hyundai, con il friulano Luca Rossetti che ha portato la sua i20 di Friulmotor a mancare di poco il podio. La posizione conquistata gli ha permesso di conseguire il miglior risultato tra coloro che parteciperanno all’intera serie WRC italiana, iniziata con l’evento. I Junior Drivers di Hyundai Motorsport Customer Racing Ole-Christian Veiby e Grégoire Munster hanno terminato rispettivamente all’ottava e nona posizione, portando a sei il numero di Hyundai i20 R5 all’interno della top 10 del weekend.

Craig Breen ha iniziato la sua partecipazione al FIA European Rally Championship con un quarto posto al Rally Roma Capitale, corso tra il 24 e il 26 luglio. Al suo debutto al Rally di Alba, nonché con il Team MRF Tyres, il pilota irlandese ha mostrato una presenza costante nel gruppo di testa, rimanendo sempre nelle prime sei posizioni.

Breen era al volante di una delle cinque i20 R5 Customer Racing a prendere parte alla competizione che ha segnato la ripartenza della stagione rally internazionale. Il Junior Driver supportato da Hyundai Belgio Grégoire Munster, alla sua seconda volta al volante della vettura, ha guadagnato la quarta posizione nella classe ERC1 Junior facendo segnare i migliori tempi di categoria nelle prove finali.

L’evento ha rappresentato anche il via del campionato rally italiano, che vede tra i partecipanti Umberto Scandola dello Hyundai Rally Team Italia, supportato da Hyundai Italia. Il pilota, rallentato da due problemi poi risolti durante la prima giornata di gara, non ha potuto competere per le prime posizioni, ma ha mostrato un passo eccezionale nelle prove di domenica. In cinque delle nove speciali della giornata, tentando di recuperare il tempo perduto, Scandola ha infatti fatto segnare tempi da top 5 complessiva. 

C.S.

Leggi tutte le notizie di MOTORI ›
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium