Motori | 12 dicembre 2020, 08:00

Lancia Ypsilon festeggia 35 candeline e tre milioni di vetture e per celebrare il suo compleanno presenta “Ypsilon Dreamers”

Ѐ la fashion city car per eccellenza, elegante, originale e chic. Dal 1985, anno del suo debutto al Salone di Ginevra come Y10, Ypsilon ha conquistato il cuore di tre milioni di clienti. Con il progetto “Ypsilon Dreamers” Ypsilon vuole festeggiare il suo trentacinquesimo compleanno con la Community Lancia, al fianco delle tantissime donne che l’hanno scelta come compagna per raggiungere i propri traguardi e realizzare i propri sogni.

Lancia Ypsilon festeggia 35 candeline e tre milioni di vetture e per celebrare il suo compleanno presenta “Ypsilon Dreamers”

Ypsilon, la fashion city car di Lancia, con il suo stile unico e raffinato da 35 anni è protagonista della mobilità urbana oltre a essere un vero e proprio status symbol fin dall’anno del suo esordio, il 1985, al Salone dell’Automobile di Ginevra. “Un’ammiraglia formato bonsai” la definirono i giornali, perché mai, prima di allora, si era vista un’utilitaria così elegante e ricca di dotazioni di livello superiori al suo segmento di riferimento. Stile ricercato, cura dei dettagli, rivestimenti in tessuti pregiati e dotazioni da berlina, da trentacinque anni fanno di Lancia Ypsilon la city car dei desideri sia del pubblico femminile, che la sceglie perché affine al proprio gusto e look, sia di quello maschile, che la predilige come seconda auto per muoversi agevolmente in città, senza dover rinunciare a stile ed eleganza.

E nell’anno del trentacinquesimo compleanno Lancia Ypsilon è diventata ancora più attenta all’ambiente, con lo stile e l’eleganza che da sempre la contraddistinguono: la fashion city car ha infatti celebrato 3.000.000 di unità con il lancio della nuova Ypsilon Hybrid EcoChic, l’ibrido in stile Lancia che risponde alle nuove esigenze di mobilità urbana. Dopo le motorizzazioni alternative GPL e metano che hanno decretato il successo della famiglia Ecochic, oggi la city car di Lancia si mostra più contemporanea e sostenibile.
Una strategia vincente come racconta Luca Napolitano, Head of EMEA Fiat, Lancia and Abarth Brands: «Sono tre milioni le unità di Ypsilon vendute fino ad oggi a testimoniare come la nostra fashion city car rappresenti un prodotto ricercato e desiderato. Ypsilon è l'auto più venduta del segmento B e, nei primi undici mesi di quest’anno, ha stabilito un ulteriore primato: è la seconda vettura più venduta del mercato, dopo la Panda. Inoltre, proprio grazie a Ypsilon Hybrid Ecochic, insieme a 500 e Panda Hybrid, siamo riusciti con 100.000 unità a conquistare la leadership del segmento delle ibride! Sono orgoglioso di questi risultati e, con le novità che arriveranno, sono certo che proseguiremo il trend positivo di crescita».

Per celebrare questi traguardi Lancia Ypsilon dedica al suo pubblico “Ypsilon Dreamers”, il progetto digital nato per festeggiare insieme trentacinque candeline e tre milioni di veicoli. La fashion city car vuole essere nuovamente al fianco delle donne che l’hanno scelta in questi anni come compagna di ogni traguardo raggiunto e sogno realizzato: con “Ypsilon Dreamers” si vuole invitare la Community a condividere con Lancia i successi raggiunti e quelli da raggiungere. Per farlo, si chiede alle utenti di pubblicare attraverso i propri canali una o più foto con l’hashtag #YpsilonDreamers in cui saranno immortalati momenti belli e importanti come il conseguimento di una laurea, o un colloquio di lavoro superato, la prima casa, ma anche la maternità come gioia di una nuova vita, o ancora un selfie carico di orgoglio per una scommessa su se stesse, o il prossimo viaggio che si sta pianificando accompagnate dalla propria Ypsilon. I racconti più originali ed emozionanti verranno scelti per un video che sarà messo online sui canali web di Lancia.
Il progetto ha visto anche la scelta da parte del brand di una testimonial davvero speciale: si chiama Giulia Carla Bassani, ma i follower la conoscono con il suo nickname, @astro_giulia. Giulia, classe 1999, fin da piccola sognava di fare l’astronauta e negli anni ha sempre coltivato il suo desiderio. Oggi, è una studentessa di ingegneria aerospaziale e ricercatrice associata al Blue Marble Space Institute for Science con cui sta lavorando a un progetto internazionale di ricerca relativo alle future missioni umane su Marte, ma è anche una scrittrice - è al suo secondo romanzo di fantascienza – ed è stata per un anno la coordinatrice nazionale della Moon Village Association, l’associazione del Villaggio lunare, che ha l’obiettivo di portare gli astronauti a vivere in una base lunare per lunghi periodi.
«Aver coraggio può portarti tra le stelle» è il motto di @astro_giulia, un pensiero positivo che racchiude in sé esattamente il messaggio che Lancia vuole comunicare alle donne: “punta alla luna, mal che vada cadrai tra le stelle”.

Storia di uno stile originale e chic

Ripercorrere la storia e i successi di Ypsilon vuol dire ritornare a quel 1985 quando debutta al Salone di Ginevra la Y10, disegnata dal Centro Stile Fiat con l’obiettivo di dare al pubblico un’alternativa elegante alle city car del segmento B. La Y10 appare subito sofisticata e chic, la prima utilitaria di lusso capace di attirare, in particolare, le attenzioni del pubblico femminile. 

In dieci anni se ne vendono un milione di esemplari e nel 1995 arriva la sua erede, la Lancia Ypsilon. Al pari della progenitrice, anche la nuova piccola Lancia si contraddistingue per uno stile chic e originale e per una cura dei particolari identica a quella di un outfit attento ai dettagli.  La sua innata classe, la sua forte identità e la capacità di anticipare le tendenze hanno permesso, per la prima volta a una city car, di uscire dall’automotive per entrare da protagonista nel mondo della moda, del cinema e dell’arte.

Si arriva poi al 2003 con il debutto della terza generazione che vede Lancia Ypsilon diventare sempre più lussuosa e sofisticata al pari di vetture di segmenti superiori. 

Lo stesso avviene nel 2011 quando il testimone viene raccolto dalla quarta generazione che continua ad affascinare con il suo stile sofisticato e la sua classe anticonvenzionale, ma cresce e si fa più trasversale. Infatti, per la prima volta, Ypsilon viene proposta con cinque porte per accogliere con maggiore comodità gli amanti dello charme e dell'unicità stilistica Lancia. 

Il 2015 per Ypsilon è l’anno del Model Year: la fashion city car si presenta con esterni e interni rivisitati, e motorizzazioni Euro 6 brillanti ed ecologiche, confermando la propria vocazione di “trendsetter” nel segmento. Inoltre, si rinnova per diventare ancora più elegante e sofisticata, offrendo accuratezza nei dettagli, distintività nella scelta dei materiali e attenzione al design in tutti e tre gli allestimenti disponibili al lancio: Silver, Gold e Platinum.

Contemporaneità vuol anche dire fare scelte sostenibili: nel 2009 è stato lanciato il distintivo badge EcoChic, un brand all’interno del brand, che da quel momento ha contraddistinto le versioni di Lancia Ypsilon GPL e poi metano, con il motore 0.9 70 cv Twinair, capaci di abbinare economicità con l’eleganza e il piacere di guida in perfetto stile Ypsilon, con un impatto ridotto su consumi ed emissioni rispetto alla versione 1.2 benzina. E non si è trattato di esperimenti o prodotti di nicchia, dal momento che le motorizzazioni metano e GPL sono arrivate a rappresentare oltre il 35% del mix di vendita.

L’attenzione all’ambiente non si è fermata. Anzi, l’anima più sensibile di Ypsilon si è manifestata in tutta la sua bellezza contemporanea a maggio 2020, con l’esordio della Ypsilon Hybrid EcoChic, disponibile nelle versioni Silver, Gold e nell’esclusiva serie speciale Maryne, che adotta la nuova motorizzazione Mild Hybrid con motore a benzina Firefly 3 cilindri da 1 litro e 70 CV (51,5 kW), abbinato a un motore elettrico BSG (Belt integrated Starter Generator) da 12 volt e una batteria al litio. Per chi la sceglie, consumi ed emissioni di CO2 abbattuti sino al 24%, oltre a tutti i benefici fiscali e di circolazione nei centri abitati riservati ai veicoli ibridi, in base alle normative locali. Tutto questo con la massima semplicità, senza dover modificare le abitudini o lo stile di guida. 

Il segreto di Ypsilon è anticipare mode e tendenze e saper mixare alla perfezione eleganza e contemporaneità. Lo sanno bene i designer del Centro Stile che in 35 anni hanno dato vita a 30 serie speciali: dalle primissime Y10 Fila, Martini e Missoni alla Ypsilon Momo Design, dalla Elefantino alla Elle, passando per la Dodo, la Versus fino alle più recenti Ypsilon 30th Anniversary, Unyca, Mya, Black&Noir e Monogram. Un rinnovamento continuo senza mai tradire il proprio DNA: oltre il 20% delle Ypsilon vendute dal 2011 a oggi è rappresentato da edizioni speciali.

Altro aspetto dell’immutabile successo dell’urban car di Lancia è legato indissolubilmente al rapporto strettissimo con il pubblico femminile: da 35 anni Ypsilon è nel cuore delle donne italiane, che rappresentano il 70 per cento di chi la sceglie. La fashion city car ha saputo creare con le donne un dialogo intimo e complice: è diventata l’amica a quattro ruote con la quale fare shopping, accompagnare i figli a scuola, andare a un appuntamento di lavoro ma anche partire per un weekend. Il suo stile contemporaneo ed elegante è stato capace di conquistare un target molto ampio di donne: dalla Elefantino dedicata a un pubblico giovane e neopatentato, alle versioni Gold per una donna più chic, fino alla ricercatezza della Monogram dedicata a una donna sofisticata. Ma questo non esclude l’attenzione di Lancia Ypsilon anche verso il pubblico maschile, che rappresenta comunque il 30% dei clienti: basti pensare al successo che ha ottenuto la serie Momo Design e alle ricche dotazioni tecnologiche di oggi che ne fanno un vero e proprio oggetto di design oltre che un’auto sempre all’avanguardia.

Anche il mondo dello spettacolo e del cinema sono ambiti nei quali Ypsilon si è sempre mossa con disinvoltura: il suo essere “l’auto che piace alla gente che piace” - così recitava il claim dello spot nella seconda metà degli Anni Ottanta e che divenne subito un tormentone - regala grande visibilità a questa city car di lusso, che si distingue da tutte le altre vetture del segmento B. Attrici come Carol Alt ed Eleonora Brigliadori,  attori come Giuliano Gemma e Sergio Castellitto, il regista Gianni Boncompagni, il presentatore Gerry Scotti, la modella Eva Herzigova, fino ai più recenti Stefano Gabbana, Vincent Cassel e Kasia Smutniak sono alcuni dei tanti personaggi scelti come testimonial delle campagne pubblicitarie.

E oggi, con il progetto “Ypsilon Dreamers” la fashion city car ha ancora tanta voglia di percorrere un pezzo di strada e di vita insieme a chi l’ha scelta. Buon compleanno Ypsilon!

 

C.S.

Leggi tutte le notizie di MOTORI ›
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium