/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | mercoledì 30 agosto 2017, 15:18

Nuovo step per la linea 2 della metro di Torino: a Systra l'aggiudicazione provvisoria

Il gruppo francese ha preceduto gli spagnoli di Sener, poi la Geodata Engineering e quindi gli svizzeri della Lombardi

Nuovo step per la linea 2 della metro di Torino: a Systra l'aggiudicazione provvisoria

Nuovo step verso la costruzione della linea 2 della metropolitana di Torino. Oggi infatti la francese Systra, che fa capo alla cordata formata dalla milanese Tecnimont, da Italferr e dai torinesi di Ai Group, si è aggiudicata in via provvisoria la progettazione preliminare dell'infrastruttura.

"Il Responsabile Unico del Procedimento", ha commentato la commissione giudicatrice, "ha giudicato congrue tutti i giustificativi dei 4 consorzi. Si conferma quindi la graduatoria". Prima dunque la Systra, secondi gli spagnoli di Sener, poi la Geodata Engineering e quindi gli svizzeri della Lombardi. 

Da oggi ci saranno 35 giorni per la presentazione di ricorsi, al termine dei quali si potrà procedere all'eventuale assegnazione definitiva. La gara è stata aggiudicata con un ribasso economico del 50% rispetto alla cifra iniziale, passando da 6,7 milioni a circa 3,3 milioni, e 20% di quella tecnica.

"L’aggiudicazione", commentano i consiglieri del M5S Aldo Curatella e Damiano Carretto, "è stata deliberata nel rispetto delle tempistiche di legge e senza nessuna nostra ingerenza politica".

"Ingerenza politica a cui", proseguono, "forse, sono avvezze altre forze politiche per velocizzare le procedure dei bandi pubblici".

"Rimaniamo ora in attesa degli studi che verranno effettuati dagli aggiudicatari per definire la reale domanda di mobilità, sia attuale sia potenziale, allo scopo di individuare la miglior tecnologia e il miglior percorso dell'infrastruttura nell'interesse dei cittadini.", concludono i consiglieri comunali Aldo Curatella e Damiano Carretto.

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore