Attualità | 19 aprile 2021, 08:26

Chivasso: una pietra d'inciampo in piazza del Duomo per ricordare Ester Sacerdote

La chivassese fu arrestata insieme ai suoi figli nella propria abitazione e deportata ad Auschwitz

una pietra d'inciampo in piazza del Duomo per ricordare Ester Sacerdote

Piazza della Repubblica a Chivasso

Una pietra d'inciampo verrà posata venerdì 30 aprile in piazza della Repubblica a Chivasso. Un'occasione per rendere omaggio alla chivassese Ester Ernesta Sacerdote, arrestata insieme ai figli nella propria abitazione (in piazza della Repubblica). 

Dopo essere stati detenuti in carcere a Torino e trasferiti a Milano, vennero deportati nel campo di sterminio di Auschwitz in Polonia, dove morirono.

La cerimonia della posta della pietra e della targa commemorativa sarà a cura sezione Anpi "Boris Bradac". Parteciperanno il sindaco Claudio Castello, i rappresentanti delle associazioni, gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado, nel rispetto delle normative anti covid. Interverrà Chiara Acciarini di Aned. 

"Con la posa della pietra e di una targa commemorativa, davanti alla casa dove Ester risiedeva e dove aveva il negozio di tessuti si intende restituire alla memoria la sua individualità di donna, di madre e di cittadina. I figli sono ricordati davanti al liceo Berti di Torino, che frequentavano", fanno sapere dal Comune.

redazione

Leggi tutte le notizie di E POE...SIA! ›

Johanna Finocchiaro

Buongiorno, Good morning, Bonjour, Buenos Días, Namasté!
Sono Johanna. Classe 1990, nata a Torino, impiegata, appassionata di lingue straniere e poetessa. Già, poetessa.
Scrivo sin dalla tenera età (mi sono innamorata della poesia dal primo incontro, alle elementari) e leggo, leggo tanto, sempre e ovunque. La mia massima fonte d'ispirazione è l'arte: mi conquista la sua immediatezza, la forza comunicativa, la varietà di forme e concetti espressi, la chiarezza.
Viaggiando, ho compreso quanto il mondo sia dinamico. Mi ci sono adattata, pian piano, stravolgendo piani e idee. Oggi lavoro per un importante istituto bancario ma continuo a essere curiosa. E gioiosa. Faccio parte della corrente letteraria dei Poeti Emozionali e ho, all'attivo, la pubblicazione di tre libri: una silloge corale, un e-book e l'ultimo arrivato, “Clic” (L’Erudita Editore).

E POE...SIA!
Questa rubrica nasce sotto una buona stella o così mi piace pensare; si propone, con determinazione, di avvicinare il lettore a un genere letterario incompreso ma testardo: la poesia.
Perché no!? Perché non recuperarla dal cassetto, vestirla con abiti nuovi, freschi, darle una possibilità? La possibilità di emozionarci, semplicemente questo: riflettere, sentire qualcosa, qualsiasi cosa, con e grazie a Lei.
Allontaniamoci dall'impostazione scolastica e dall'analisi del testo, lasciando spazio, invece, all'analisi del SENSO. Senso che sta per ragione e sensazione insieme. Impariamo a cercare la curiosità, prima delle domande. Accendiamo il pensiero. Che dite, ci lanciamo nel viaggio? Al paracadute provvedo io! 

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium