/ Eventi

Eventi | 22 ottobre 2021, 18:20

Perosa Argentina: poggio-passeggiata sul sentiero del Dahu

L’appuntamento domenica con Poggio Oddone, Cai di Pinasca e il fotografo Massimo Bosco

L’ultima poggio-passeggiata

L’ultima poggio-passeggiata

Torna la passeggiata del Dahu, giunta alla sua terza edizione, organizzata dall’associazione culturale Poggio Oddone, in collaborazione con il Cai di Pinasca e il fotografo esperto di sentieristica Massimo Bosco.

L’appuntamento è domenica 24 alle ore 9, in Borgata Selvaggio. “Seguiremo l’itinerario del sentiero del Dahu, con qualche piccola deviazione, per variare – racconta il oresidente dell’Associazione Poggio Oddone, Fabrizio Bertalotto –. Quando sono nate le Terre del Dahu, progetto che sposiamo per la nostra vocazione di promozione turistica del territorio, siamo stati fra i precursori delle passeggiate fra i suoi sentieri, prima che i lavori di sentieristica fossero terminati».

‘Le Terre del Dahu’, sono un progetto di caratterizzazione turistica, che si rifà all’animale mitologico Dahu, con le corna e quattro zampe delle quali due, talvolta a destra e talvolta a sinistra, più corte delle altre. Nato inizialmente fra i Comuni di Perosa Argentina, Pomaretto, Roure e Fenestrelle, e destinato ad espandersi agli altri Comuni dell’Unione Montana Valli Chisone e Germanasca.

L’itinerario di domenica, dal Selvaggio giungerà a Borgata Passoir, poi Borgata Coutandin con importante tappa a quella che fu la casa natale del celebre Fernandel, attore famoso per avere interpretato Don Camillo; a seguire, Vallone del Garnier, tappa alla Chiesa di Pouà, Meisoun nel Comune di Roure. Pausa per pranzo al sacco, e da lì ritorno a Pouà, Castel del Bosco, Selvaggio.

“Sarà un’altra delle nostre ormai consuete poggio-passeggiate, l’ultima per questo 2021… Ma già abbiamo idee per il prossimo anno – prosegue Bertalotto –. Siamo contenti perché mano a mano, come è nel nostro intento, raccogliamo sempre più partecipazioni, anche da parte di gente lontana dal nostro territorio, che viene con noi per scoprirlo. L’appuntamento precedente, del 9 ottobre, nonostante condizioni meteorologiche non propriamente felici, ha visto davvero una buona partecipazione, anche fra gente di Torino e cintura. Se quella era una passeggiata, questa sarà un’escursione un attimino più impegnativa, sia come altitudine, seppur senza raggiungere le vette, che come durata”.

Il percorso prevede una durata di due ore e mezza all’andata, fermandosi ad ammirare bellezze paesaggistiche e curiosità storiche, e due ore al ritorno. Sono richiesti abbigliamento e calzature adeguate alla quota, alle condizioni meteorologiche ed al percorso, che si snoda buona parte su sterrato.

“Facciamo la nostra parte per contribuire a dare luce ad un progetto turistico ambizioso come quello delle Terre del Dahu. A supporto, ci sono prodotti enogastronomici ed artigianali, tendenzialmente storti, proprio come il Dahu, c’è il Volo del Dahu a Pomaretto. Ma non basta: bisogna organizzare più eventi, parlarne di più, perché può essere davvero un ottimo volano per il turismo locale, e il nostro principale obiettivo, lo ribadiamo, è proprio fare fiorire il turismo in questa nostra bella zona – conclude Bertalotto –. Parlando con il sindaco di Perosa, Nadia Brunetto, c’è l’idea di creare il prossimo anno un evento più importante, per celebrare la conclusione dei lavori di tutti i sentieri del Dahu”.

La partecipazione è gratuita ma, in ottemperanza alle regole di controllo della pandemia da Covid19, è necessario prenotarsi, inviando una e-mail all’indirizzo poggio.oddone@libero.it oppure contattando il numero 333 8560591.

Obbligo di indossare la mascherina, e mantenere distanziamento interpersonale.

Tatiana Micaela Truffa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium