Eventi | 22 gennaio 2022, 09:00

Un flashmob musicale per Gigi d'Agostino: l'evento oggi a Mirafiori

Per sostenere l'artista, affetto da una grave malattia, i fan hanno organizzato un evento tramite social che si svolgerà alle 18: dagli stereo sarà trasmessa l'Amour Toujours

Gigi d'Agostino in una foto dalla sua pagina Facebook

Gigi d'Agostino in una foto dalla sua pagina Facebook

"L'amour toujours" risuonerà negli stereo dei fans di Gigi d'Agostino nel suo quartiere natale, Mirafiori. 

Nella piazzetta del "Villaggio", tra Via Pramollo e via Pomaretto, lo stesso quartiere si è mobilitato con tanto di diretta Instagram per mettere a tutto volume il più grande successo del dj torinese.

Il flashmob partito dai social con l'hashtag #GIGITOUJOURS ha già coinvolto tantissime persone che vogliono sostenere il loro idolo in questo momento particolarmente difficile. 

Luigino Celestino Di Agostino, in arte Gigi d'Agostino, classe 1967, è da tempo affetto da un grave male che lo costringe a restare a casa per sottoporsi a specifiche terapie. L'annuncio che qualcosa non andava lo ha dato lo stesso dj sui social nel 2017. "Mi spiace tantissimo dovervi comunicare che ho un problema di salute, non posso affrontare viaggi, devo rimanere in cura. Devo sottopormi ad una terapia di alcuni giorni" aveva scritto in un post su Facebook. 

A dicembre 2021, l'aggravarsi delle sue condizioni. "Da alcuni mesi sto combattendo contro un grave male che mi ha colpito in modo aggressivo...È un dolore costante... non mi da pace..." aveva scritto in un altro post. 

A inizio 2022, infine, Gigi d'Agostino ha mostra gli effetti della malattia, pubblicando sempre sui social la foto mentre si sposta tramite l'uso di un deambulatore "Spero che questo nuovo anno mi doni un po di pace e di forza". 

Chiara Gallo

Leggi tutte le notizie di E POE...SIA! ›

Johanna Finocchiaro

Buongiorno, Good morning, Bonjour, Buenos Días, Namasté!
Sono Johanna. Classe 1990, nata a Torino, impiegata, appassionata di lingue straniere e poetessa. Già, poetessa.
Scrivo sin dalla tenera età (mi sono innamorata della poesia dal primo incontro, alle elementari) e leggo, leggo tanto, sempre e ovunque. La mia massima fonte d'ispirazione è l'arte: mi conquista la sua immediatezza, la forza comunicativa, la varietà di forme e concetti espressi, la chiarezza.
Viaggiando, ho compreso quanto il mondo sia dinamico. Mi ci sono adattata, pian piano, stravolgendo piani e idee. Oggi lavoro per un importante istituto bancario ma continuo a essere curiosa. E gioiosa. Faccio parte della corrente letteraria dei Poeti Emozionali e ho, all'attivo, la pubblicazione di tre libri: una silloge corale, un e-book e l'ultimo arrivato, “Clic” (L’Erudita Editore).

E POE...SIA!
Questa rubrica nasce sotto una buona stella o così mi piace pensare; si propone, con determinazione, di avvicinare il lettore a un genere letterario incompreso ma testardo: la poesia.
Perché no!? Perché non recuperarla dal cassetto, vestirla con abiti nuovi, freschi, darle una possibilità? La possibilità di emozionarci, semplicemente questo: riflettere, sentire qualcosa, qualsiasi cosa, con e grazie a Lei.
Allontaniamoci dall'impostazione scolastica e dall'analisi del testo, lasciando spazio, invece, all'analisi del SENSO. Senso che sta per ragione e sensazione insieme. Impariamo a cercare la curiosità, prima delle domande. Accendiamo il pensiero. Che dite, ci lanciamo nel viaggio? Al paracadute provvedo io! 

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium