/ Attualità

Attualità | 06 ottobre 2022, 17:35

A Torino nord nuovo centro commerciale con cinema e go kart, Comune preoccupato: "Piccoli negozi a rischio"

Dubbi su To Dream da parte dell'assessore Chiavarino. La Circoscrizione 6 chiede "che ci siano ricadute occupazionali sul territorio"

area michelin

A Torino nord un nuovo mega-centro commerciale, ma il Comune è preoccupato

A Torino nord arriva un nuovo mega-centro commerciale nella ex fabbrica Michelin. Ma una parte del Comune, che ha dato il via libera alla riqualificazione dell'ex sito industriale di corso Romania, è preoccupato per le ricadute sul piccolo commercio. Ieri mattina la giunta Lo Russo, su proposta dell’assessore all'Urbanistica Paolo Mazzoleni, ha approvato ad una delibera per l’anticipazione delle opere di urbanizzazione per la trasformazione dell'area dove sorgerà To Dream. 

100 negozi, ristoranti, pista da go kart e cinema 

I 270mila metri quadri ospiteranno 100 negozi, 25 ristoranti, un'area parcheggio sotterranea, un'arena eventi, otto sale cinema, un hotel a quattro stelle con 120 stanze e una pista da go-kart. Al secondo piano troveranno spazio le attività terziarie, tra le quali il trasferimento dell’attuale sede amministrativa della Michelin Italia. Il complesso sarà caratterizzato da un portico pedonale che collegherà i diversi fabbricati.

Prima inaugurazione a marzo 2023

I lavori di recupero della porzione più vicino all'Auchan e alla rotonda della Sfinge hanno già preso il via: l'inaugurazione della prima parte commerciale è prevista nel marzo 2023 e l'investimento complessivo è di oltre 200 milioni. Ad ottobre 2023 verrà aperta una seconda porzione dell'ex Michelin.

Mazzoleni: "Ingresso e punto di snodo in città" 

L’intera operazione - commenta l'assessore all'Urbanistica Paolo Mazzoleni - rientra nell’ambito della riconversione di aree industriali abbandonate: evitiamo così il consumo di suolo. L’ intervento rappresenta un’ importante progettualità per Torino, qualificandosi come ingresso e punto di snodo per la città e come luogo dalla rilevante qualità urbana, capace di accogliere le molteplici funzioni e attività previste". Tra le opere di urbanizzazione previste il raddoppio di corso Romania, che ha preso il via lunedì, e la realizzazione delle piste ciclabili a completamento della rete cittadina.

Preoccupato l'assessore Chiavarino 

Ma l'assessore al Commercio Paolo Chiavarino è preoccupato per le ricadute sui negozi di vicinato. Il complesso prevede quasi 71mila metri quadri di superficie di vendita, di cui 41mila dei tre centri commerciali. "Gli esercizi presenti in quell'area - ha spiegato - sono preoccupati: sarà un polo di attrazione per l'area metropolitana, soprattutto per la zona a nord di Torino". Lì però sono già presenti diversi grossi poli commerciali come Settimo Cielo, il Lidl e il centro commerciale Le Porte. Per Chiavarino c'è dunque il "rischio di cannibalizzazioni: temo ci saranno delle vittime commerciali". Da qui la richiesta per il futuro di "concertazione, per non dare più vita a concentrazioni". 

La replica

Dubbi a cui ha replicato il collega Mazzoleni: "Non credo che questo intervento specifico contribuisca alla desertificazione dell'area: all'interno sono presenti attività dedicate al divertimento come il cinema e la pista da go-kart e non sono previsti grandi supermercati". Anzi, secondo l'assessore all'Urbanistica la conformazione del To Dream come un "piccolo paese" potrebbe spingere attività artigianali ad insediarsi all'interno. 

La 6 chiede attenzione per Pietra Alta e assunzioni mirate 

Parere favorevole dalla Circoscrizione 6 che però, per voce del Presidente Valerio Lomanto, ha chiesto che gli oneri di urbanizzazione vengano utilizzati "sull'area dell'ex Dazio ed in generale Pietra Alta".

"Chiediamo poi al Comune - ha aggiunto - di intercedere con i privati per avere una ricaduta occupazionale sul nostro territorio, tramite assunzioni mirate".

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium