/ Basket

Basket | 09 ottobre 2022, 08:30

La Reale Mutua cade al PalaRadi: 86 ad 81 in favore della Juvi Cremona

Per i gialloblù quattro uomini in doppia cifra, con Pepe miglior realizzatore con 18 punti

Per i gialloblù quattro uomini in doppia cifra, con Pepe miglior realizzatore con 18 punti

Per i gialloblù quattro uomini in doppia cifra, con Pepe miglior realizzatore con 18 punti

Esce sconfitta dal PalaRadi di Cremona la Reale Mutua Torino nell’anticipo della seconda giornata del campionato di Serie A2. Finisce 86-81 in favore dei padroni di casa, la Juvi Cremona. Per i gialloblù quattro uomini in doppia cifra, con Pepe miglior realizzatore con 18 punti.

 

I tiri liberi di Mayfield e la tripla di Guariglia sbloccano la partita con la Reale Mutua che va sul 5-0. Dall’altra parte la Juvi trova il primo canestro grazie alla tripla di Reati (5-3). I gialloblù, grazie a Jackson e De Vico, mettono insieme un parziale di 6-0 che la portano sul 13-6 a metà primo periodo. Il canestro in contropiede di De Vico porta la squadra di coach Ciani sul 17-9, costringendo la panchina cremonese al time-out. Al rientro in campo cinque punti in fila di Allen riportano Cremona sul -3, ma dall’altra parte Jackson trova il 2+1 del nuovo +6 torinese (20-14). Si va al primo riposo sul 24-15 per la Reale Mutua.

 

Il secondo periodo si apre con da una parte il canestro di Blake e dall’altra l’appoggio di Taflaj per il 26-18. La tripla di Pepe dà il primo vantaggio in doppia cifra di serata sul 29-18. Segna anche Poser e la Reale Mutua torna sul +10 (31-21 dopo 3’30” di gioco). Torna in campo De Vico e trova subito la tripla del nuovo +11 torinese (36-25 a metà quarto). La tripla di Blake riporta la Juvi sul -5 (38-33) e coach Ciani decide di fermare la partita con il time-out. Dopo la pausa i gialloblù trovano un parziale di 6-0, tornando sul +11 (44-33) e questa volta è la panchina di casa a fermare la partita. Si va all’intervallo lungo sul 46-33.

 

Sono ancora Mayfield e Guariglia ad aprire le danze nel secondo tempo e la Reale Mutua va a +17 (50-33). Spizzichini segna 7 punti in fila e la Juvi torna a -10 (50-40 dopo 3’). Cremona continua la rimonta, si riporta sul -5 (50-45) e coach Ciani ferma la partita con il time-out. Schina sblocca Torino con la tripla (53-49). Cremona trova il primo vantaggio della partita grazie a Reati (54-53 a 3’30” dalla fine del quarto), ma Pepe dall’altra parte insacca la tripla (56-54). Pepe e De Vico segnano due triple in fila e i gialloblù tornano a +6 (62-56). Si va all’ultima pausa sul 70-66 per Torino.

 

L’ultimo quarto si apre con il canestro di Nasello che riporta Cremona ad un solo possesso di distanza (70-68). L’antisportivo fischiato a Reati frutta a Torino solo un punto, mentre dall’altra parte Blake appoggia il -1 Juvi (71-70 a 6’ dalla fine della partita). Rientra in campo Jackson e trova il canestro del nuovo +5 gialloblù, convincendo la panchina cremonese a chiamare time-out (75-70). Blake trova il canestro e fallo e la Juvi torna sul -2 (75-73). La Juvi torna in vantaggio grazie ad un libero di Allen (76-75 a 3’ dalla fine). Reati e Blake portano Cremona a +6 (81-75) e coach Ciani ferma la partita con il time-out. Pepe trova il canestro del -4 (85-81 a 18” dalla fine). La Juvi vince 86-81.

 

Ferraroni Juvi Cremona - Reale Mutua Torino 86-81 (15-24, 33-46, 66-70)

 

Ferraroni Juvi Cremona: Iannuzzi NE, Roberto, Blake 29, Milovanovic 3, Nasello 4, Reati 9, Spizzichini 12, Boglio 2, Giulietti 1, Vincini 2, Allen 24. All.: Alessandro Crotti.

 

Reale Mutua Torino: Mayfield 8, Fea NE, Vencato, Taflaj 2, Schina 4, Jackson JR. 13, Poser 4, Guariglia 15, De Vico 17, Pepe 18. All.: Franco Ciani.

 

Il commento di coach Franco Ciani: “Bisogna fare i complimenti alla Juvi per aver giocato un'eccellente gara fatta di aggressività e lucidità, sopperendo in questo modo all'assenza di uno dei loro giocatori più esperti (Iannuzzi, ndr). Noi non abbiamo giocato come una squadra matura che vuole pensare di avere continuità in tutti i campi. Sicuramente è un passo falso che parte da un concetto di crescita di questo gruppo. Abbiamo avuto la presunzione che la partita fosse finita o l'immaturità di pensare che bastasse giocare meglio solo per due quarti per poter avere il controllo della gara. Dobbiamo imparare dai nostri errori, questo è forse il nostro primo vero errore in termini di gestione di una gara. Può essere pure qualcosa di fisiologico ma è chiaro che bisogna imparare in fretta”.

comunicato stampa


Vuoi rimanere informato sul BASKET TORINO e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 347 966 6498
- inviare un messaggio con il testo BASKET TORINO
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
TorinOggi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP BASKET TORINO sempre al numero 0039 347 966 6498.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium