/ Politica

Politica | 05 marzo 2024, 10:14

Barriera di Milano, Lo Russo: "Dopo i militari di giorno, chiederò presidio notturno per la sicurezza"

L'istanza verrà portata al Tavolo sulla Sicurezza in Prefettura

Lo Russo stringe la mano a un poliziotto

Il sindaco Lo Russo ha ribadito l'attenzione del Comune nei confronti del quartiere di Barriera di Milano

In Barriera di Milano un presidio di forze dell'ordine anche notturno, per rispondere al bisogno di sicurezza dei residenti. É questa la richiesta che il sindaco Stefano Lo Russo porterà al Tavolo sulla Sicurezza in Prefettura, annunciata durante l'intervento a To-Radio.

I militari 

Ieri il primo cittadino ha effettuato un sopralluogo al mercato di piazza Foroni, dove ha incontrato gli ambulanti ma anche tanti torinesi. Il quartiere della Circoscrizione 6 sicuramente è tra i più attenzionati del capoluogo piemontese. Dallo scorso 22 gennaio sono arrivati i militari nelle strade del territorio. Un provvedimento fortemente voluto dal governo Meloni per garantire più sicurezza.

Dalle 7 di mattina alle 19 di sera sono in servizio 42 uomini e donne dell'esercito italiano, sui quartieri dell'area di Torino nord, con l'obiettivo di affiancare gli agenti ai pattugliamenti già presenti sul territorio. 

I problemi di notte

Alla sera però, come ha chiarito oggi il sindaco, tornano a registrarsi problemi. "Per quel che riguarda piazza Foroni, - ha osservato - ma anche Barriera di Milano in generale, continuano a esserci problematiche legate al tema della sicurezza". Criticità legata in particolare alla sera/notte, quando i militari non sono più presenti. 

Presidio notturno 

"Le operazioni di presidio - ha chiarito - che sono state fatte anche con l'esercito sono certamente servite a dare un segnale di presenza, ma nel momento in cui questa viene meno, abbiamo nuovamente problemi". "Come ho fatto nei mesi scorsi, - ha precisato Lo Russo - quando ho chiesto al ministro dell'Interno di intervenire e siamo stati aiutati, continuerò a portare questa istanza sul presidio notturno al Tavolo per la Sicurezza in Prefettura".

"Questo - ha aggiunto - perché vi sia la possibilità di organizzare uomini e mezzi, per avere una garanzia anche di presenza notturna". 

Cinzia Gatti

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium