/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 19 giugno 2020, 13:50

Luserna San Giovanni sceglie una strada “artigianale” per proteggere i pedoni dagli investimenti

Abbandonata l’intenzione di ricorrere alla tecnologia Pedone Smart perché troppo costosa, l’ente sperimenta sull’attraversamento di Corso Matteotti un analogo sistema di sicurezza

Luserna San Giovanni sceglie una strada “artigianale” per proteggere i pedoni dagli investimenti

Il Comune di Luserna San Giovanni abbandona l’idea di dotare gli attraversamenti pedonali del centro del sistema di sicurezza Pedone Smart e ricorre a una ditta locale per trovare un’alternativa più economica e su misura. Alla fine dello scorso anno infatti era stata annunciata la volontà di migliorare la sicurezza dei pedoni anche in seguito al numero non indifferente di investimenti soprattutto su via Primo Maggio – la Provinciale 161, molto trafficata e che taglia il paese – ed era stata individuata la tecnologia già utilizzata in altre città come la più opportuna.

Ora invece il Comune di Luserna San Giovanni ripiega su un’altra soluzione ma garantisce che avrà lo stesso funzionamento: un attraversamento in grado di percepire il pedone che si appresta alle strisce attraverso un sensore e di far partire automaticamente un sistema di illuminazione e segnalazioni luminose, su entrambi i lati della strada, per allertare le auto in arrivo.

L’incarico per la messa a punto del sistema di sicurezza è stato affidato alla ditta Marconi di Perosa Argentina e la scelta dell’attraversamento su cui intervenire non è ricaduta su via Primo Maggio ma su corso Matteotti che dal centro di Airali sale verso Luserna alta, appena prima del ponte sul torrente Pellice. «Il costo di questo sistema è quasi la metà di Pedone Smart (per la precisione 3.800 euro più Iva, ndr). E l’attraversamento in questione è situato in una zona molto buia e che facilmente può essere raggiunta dalla linea elettrica» spiega il sindaco Duilio Canale.

Questa sarà una prova come sottolinea lo stesso primo cittadino: «Questo primo intervento ha carattere sperimentale, se dimostrerà di funzionare valuteremo di farlo anche in altri luoghi». Il suo auspicio è che il sistema entri in funzione entro l’estate.

Elisa Rollino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium