Elezioni comune di Torino

 / Attualità

Attualità | 24 luglio 2020, 08:56

I sentieri collinari di Torino raccolti in una mappa aggiornata per i turisti in transito

In distribuzioni in questi giorni presso gli uffici informazione e accoglienza del centro, ma anche a Settimo, Caselle, Ivrea e Pinerolo

I sentieri collinari di Torino raccolti in una mappa aggiornata per i turisti in transito

Un percorso escursionistico su un tracciato circolare lungo 34 km, che attraversa parchi naturali, giardini e boschi, costeggiando meraviglie architettoniche come Villa della Regina, Vigna Borbonese e la Basilica di Superga, per toccare i 700 metri e ridiscendere infine verso il Po. E' il suggestivo Anello Verde che attornia la città di Torino, reticolo naturalistico di sentieri collinari e fluviali - suddiviso idealmente in sei percorsi - da sempre meta prediletta per tutti gli amanti del trekking o delle pedalate in mezzo alla natura, ma senza allontanarsi troppo dal sito urbano. 

Un patrimonio che rientra tra i simboli della varietà paesaggistica sabauda - a meno di 2 km dal centro -, racchiuso in una nuova mappa aggiornata con depliant illustrativo, ora in distribuzione presso gli uffici di Turismo Torino e provincia in piazza Castello angolo via Garibaldi e piazza Carlo Felice, oltre ai punti vendita Eataly. Reperibile anche a Ivrea, all’aeroporto di Caselle, a Pinerolo e Settimo. 

Uno strumento utilissimo per tutti i visitatori in arrivo da fuori, ma anche per i residenti che vogliano riscoprire le ricchezze naturalistiche del proprio territorio. Grazie a una legenda chiara e semplice, sulla cartina sono ben identificate le strade provinciali e statali, sterrate o asfaltate, così come i collegamenti tra i vari percorsi, i confini comunali, le zone dedicate al campeggio e le attrazioni monumentali o vitivinicole. Si parte così da Lungo Po Antonelli, per arrivare ai parchi Europa e Leopardi, e, ancora, San Vito, Villa Genero e Ottolenghi, per citare solo alcuni riferimenti. 

Grazie al Coordinamento Sentieri della Collina Torinese, raggruppamento di associazioni costituitosi nel 1997 sotto l'egida dell'allora Provincia, con capofila Pro Natura, i percorsi indicati, negli anni, sono stati resi nuovamente fruibili. Un'operazione incentivata, negli ultimi tempi, anche all'interno della stessa Circoscrizione 8, territorio che contiene una buona parte di quelle mete escursionistiche. 

I sentieri collinari sono una risorsa unica della città di Torino che è importante valorizzare sia nell'ottica della promozione turistica, sia per una maggiore frequentazione da parte dei cittadini torinesi - dichiara la capogruppo del Movimento 5 Stelle Raffaella Pasquali, che aveva presentato un ultimo atto consiliare sul tema proprio lo scorso gennaio -. Il nostro gruppo ha fortemente creduto in questo patrimonio cittadino e ha chiesto alla città di attivarsi in tal senso, interloquendo anche con l'assessorato al commercio e turismo. Siamo contenti di questa nuova edizione del depliant sui sentieri collinari, che ci ripaga degli sforzi fatti”. 

Manuela Marascio

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium