/ Cronaca

Cronaca | 21 gennaio 2021, 16:26

Scorie nucleari, Carmagnola individuata come "seconda area più idonea per ospitare il deposito". Sacco: "Assurdo"

Secondo la consigliera di Chieri "chi ha redatto questa lista non sa di cosa parla"

Cartina dell'area che potrebbe ospitare il deposito di scorie nucleari

L'area di Carmagnola è stata giudicata la seconda più idonea, su 67 siti individuati in tutta Italia, per ospitare il sito di stoccaggio di rifiuti nucleari. La notizia è emersa ieri durante il primo incontro del tavolo sulla trasparenza per il nucleare convocato dall'Assessore regionale Matteo Marnati.

"Chi ha redatto questa lista non sa di cosa parla", ha commentato la consigliera chierese Rachele Sacco. "Le zone individuate, come Carmagnola, sono ricche e pregiate dal punto di vista sociale, economico, agricolo che un simile deposito metterebbe a repentaglio e pregiudicherebbe per millenni, prima ancora della salute di ogni cittadino".

Si è opposto con forza a questo giudizio anche Marco Sisca, assessore di Poirino, mentre si attende ancora un intervento da parte del sindaco di Chieri, Alessandro Sicchiero.

Sacco ha annunciato di voler fare una raccolta firme e altre iniziative a tutela del territorio.

Giovanni Cugliari

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium