/ Sport

Sport | 18 novembre 2021, 13:15

Le palline da tennis vecchie rinascono come suola di scarpe sportive

Il progetto ReTurn presentato per le Atp Finals: coinvolti anche i circoli tennistici piemontesi nella raccolta di sfere gialle usate

Le palline da tennis vecchie rinascono come suola di scarpe sportive

Le palline da tennis vecchie diventano suole delle scarpe per giocare sulla terra rossa. È questo uno dei prodotti realizzati da Recycle Tennis Balls, fornitore ufficiale delle Nitto Atp Finals, che ha presentato questa mattina in occasione del torneo il progetto che punta a ridurre l'impatto ambientale di questo sport.

In Italia ogni anno 10 milioni di palline vecchie

Nonostante il tennis non venga normalmente associato all'inquinamento, il problema colpisce anche questa disciplina. "Ogni anno nel mondo - ha spiegato Gianni Potti, Co-Founder & Partner ReTurn - si consumano 400 milioni di palline da tennis, pari a circa 20 mila tonnellate di gomma e feltro all'anno". Guardando all'Italia sono circa 10 milioni di sfere gialle, pari circa a 500 tonnellate di rifiuto, la maggior parte delle quali finisce in discarica o termovalorizzatore.

Da una pallina la suola di due paia di scarpe

La novità del progetto, rispetto a quelli avviati da qualche anno in Francia e Usa, è quella di creare un legame stabile tra il riciclo delle palle da tennis in Italia e i settori di moda e arredamento. Tra i primi prodotti, già in fase avanzata di sviluppo, ci sono appunto le suole delle scarpe, sia casual che sportive: al momento con i pezzi di una pallina viene realizzata la gomma in materiale misto per due paia di calzature. Sono alla studio utilizzi sperimentali delle palle esauste nel campo della produzione di energie rinnovabili.

Anche i circoli del Piemonte coinvolti nel riciclo

La strategia per la raccolta, il trattamento ed il riciclo delle palle da tennis si articolerà in due fasi. La prima prenderà il via già nel 2022 e prevede di coinvolgere con una convenzione - grazie alla collaborazione della FIT - 18 circoli tennistici sparsi tra Piemonte, Lazio, Lombardia, Toscana e Puglia. Realtà sportive grandi con circa 15 campi gioco, sul modello a Torino dello Sporting, a cui verrà chiesto un aiuto per recuperare le palline vecchie.

La seconda fase partirà nel 2023 è prevede l'ampliamento della gamma di prodotti, così come una raccolta di materiale su scala nazionale. 

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium