/ Sanità

Sanità | 19 gennaio 2022, 10:40

Il Covid-19 "morde" con Omicron, suolo pubblico gratis per i tamponi alle farmacie di Torino

La Città ha deciso di prorogare fino al 31 marzo la gratuità per i gazebo dove vengono effettuati i test antigenici

Prorogata fino al 31 marzo la gratuità

Prorogata fino al 31 marzo la gratuità

La pandemia continua a mordere e la Città proroga, di altri tre mesi, la gratuità di suolo pubblico per i gazebo delle farmacie dove vengono effettuati i tamponi rapidi. Il Decreto Legge del 23 luglio 2021, che conteneva appunto misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19, tra le altre cose definiva un protocollo affinché le farmacie somministrassero test antigenici a prezzi contenuti.

Assalto alle farmacie per Omicron

Accertamenti che a Torino, così come nelle altre città, vengono effettuati dal personale all’interno di “dehors” chiusi allestiti davanti alle attività con la croce verde. Il Comune aveva già approvato l’esenzione dal pagamento della Cosap per queste strutture fino al 30 dicembre 2021. Alla luce  dell’obbligo di Green e della nuova ondata di contagi, a causa della variante Omicron, nelle ultime settimane si è registrato un vero “assalto”, con centinaia di persone in coda per fare i tamponi.

Dehors per tamponi gratis fino al 31 marzo

Da qui la decisione ieri di Palazzo Civico, con una delibera di giunta, di prorogare fino al 31 marzo 2022 la gratuità per i gazebo delle farmacie dove vengono effettuati tamponi.  Una decisione che, secondo le stime, peserà sulle casse comunali con 12 mila euro di entrate in meno per tre mesi gratis.

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium