/ Sport

Sport | 21 maggio 2022, 17:18

Lo 'squalo' Nibali esalta il pubblico, ma è di Yates la tappa torinese del Giro

Richard Carapaz, terzo al traguardo, è la nuova maglia rosa

arrivo tappa torino

Lo 'squalo' Nibali esalta il pubblico, ma è di Yates la tappa torinese del Giro

Dodici mesi fa il pubblico torinese si era esaltato per Filippo Ganna, un piemontese in maglia rosa al primo giorno del Giro che partiva dal Piemonte. Stavolta è stato lo 'squalo' Vincenzo Nibali ad esaltare le migliaia di persone che si erano assiepate lungo il percorso, ma alla fine a transitare per primo sotto lo striscione di corso Moncalieri è stato Simon Yates.

Il corridore britannico è scappato via sull'ultimo strappo, staccando Nibali, Jay Hindley e Richard Carapaz, che non sono riusciti a riprenderlo nella discesa conclusiva. Con il terzo posto nella Santena-Torino, però, l'ecuadoriano Carapaz ha conquistato il simbolo del primato, rilanciando la sua candidatura a vincere il Giro, come gli era già riuscito nel 2019. La classifica, comunque, è cortissima, con cinque atleti nello spazio di un minuto, tra cui il nostro Domenico Pozzovivo.

Gli applausi più scroscianti sono stati comunque per Nibali (risalito all'ottavo posto della generale): "Giornata dura, caldissima, era difficile alimentarsi in un circuito così nervoso", ha detto il siciliano subito dopo il traguardo. "Sono soddisfatto della mia prova, cercavo la vittoria di tappa, ma è sempre difficile sganciarsi dal gruppo, sono temuto anche se all'Etna avevo perso del terreno".

Nibali, però, ha promesso che ci riproverà ancora prima del traguardo finale del 29 maggio a Verona: "Il tifo della gente mi ha esaltato, il pubblico è stato eccezionale: vorrei regalare a questa gente un successo per dirgli grazie".

Massimo De Marzi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium