/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 19 maggio 2023, 14:02

Metro 2, Lo Russo incontra Salvini: "Pronti al decreto per prorogare scadenza stipula contratti"

Il sindaco a confronto anche con il ministro Nordio sulle criticità del carcere di Torino

metro 2 e incontro lo russo-salvini

Incontro tra il ministro Salvini e il sindaco Lo Russo sul futuro della metro 2

Il sindaco Stefano Lo Russo a confronto con il ministro Matteo Salvini sulla metro 2. Questa mattina il primo cittadino ha incontrato, presso il dicastero dei Trasporti, il leader della Lega per parlare dell'infrastruttura che presto avrà il commissario straordinario.

Lo scorso 24 aprile il Governo ha dato il via libera ufficiale a quest'ultima figura, che entro novanta giorni dalla nomina per provvedere "all'espletamento delle attività di progettazione, di affidamento e di esecuzione e assume tutte le iniziative necessarie per assicurare la realizzazione degli interventi e la messa in esercizio dell'impianto". 

Decreto per proroga contratti 

"Qualora il commissario non riuscisse a rispettare il limite dei tre mesi, il Mit non avrebbe problemi a intervenire con un decreto ad hoc" per prorogare "il termine per stipulare i contratti, attualmente fissato al 31 dicembre 2023".

"In questo modo - si legge nella nota del Mit - verrebbe scongiurato il rischio di perdere le risorse". Al centro del confronto con Salvini, come spiega Lo Russo, "anche il "Piano invasi" per la realizzazione di nuovi invasi idrici sulle nostre Alpi, infrastrutture fondamentali per fronteggiare siccità e alluvioni e mitigare l'impatto di questi avvenimenti climatici sui nostri territori. Abbiamo poi discusso dello sviluppo degli interventi PINQUA, piani di rigenerazione i cui fondi contribuiranno a tanti progetti di riqualificazione edilizia e ambientale a Torino".

Il carcere di Torino 

Dopo Salvini, il sindaco ha incontrato anche il ministro della Giustizia Carlo Nordio: tema al centro del faccia a faccia l'accordo tra la Procura di Torino e quella dei Minori e la Polizia Municipale. Il patto, siglato lo scorso 22 febbraio, prevede che il dicastero paghi lo stipendio dei Civich che supportano la procure torinesi nelle attività sul territorio.

Ma non è l'unico tema affrontato. Negli ultimi mesi i sindacati di polizia penitenziaria e la Garante dei detenuti hanno più volte denunciato una grave situazione di mancanza di personale nel carcere di Torino, così come strutturale e di carenza di progettualità per i carcerati. Criticità al centro del confronto tra Nordio e Lo Russo.

"C'è la necessità - spiega il sindaco - di continuare a lavorare su una strada che inneschi un meccanismo virtuoso, permettendo alla permanenza in carcere di assumere un carattere maggiormente rieducativo per le persone che si trovano al suo interno".

Cinzia Gatti

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium