/ Politica

Politica | 23 febbraio 2024, 17:43

Askatasuna, Ricca: "Il Ministro Piantedosi conosce la vicenda e ci ha garantito controlli scrupolosi"

L'assessore regionale in visita a Roma: "Affrontati temi importanti come la situazione sicurezza a Torino, il presidio della frontiera con la Francia e l’emergenza occupazioni delle case popolari"

Askatasuna, Ricca: "Il Ministro Piantedosi conosce la vicenda e ci ha garantito controlli scrupolosi"

"Abbiamo condiviso con il Ministro dell’Interno le nostre preoccupazioni relative al centro Sociale Askatasuna e le perplessità che nutriamo sulla trasparenza dell’operazione ‘Beni comuni’ che, al momento, risulta opaca pesino nel suo primo passaggio, cioè quello di garantire l’abbandono della struttura da parte degli occupati". Ad affermarlo è l’assessore alla Sicurezza della Regione Piemonte Fabrizio Ricca, che proprio oggi ha incontrato al Palazzo del Viminale il Ministro dell’Interno Matteo Piantedosi.

"Il Ministro", ha raccontato Ricca, "conosceva bene il tema in questione e tutti i documenti prodotti nel corso di questa vicenda. Ha garantito la massima attenzione e la più attenta vigilanza sul tema, promettendo vigilanza stringente su regolamenti, testi unici, norme e salvaguardia della sicurezza dello stabile. Oltre a questo, e dopo il ringraziamento che ha voluto fare alla Regione per la firma del protocollo con cui il Piemonte stanzia un milione di euro per le forze dell’ordine, abbiamo affrontato anche altre problematiche importanti per il nostro territorio come la situazione sicurezza a Torino, il presidio della frontiera con la Francia, che vede troppi Comuni Montani in prima linea ad arginare il fenomeno migratorio e l’emergenza occupazioni delle case popolari. Il Ministro si è detto pronto alla massima collaborazione”.

redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium