/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 05 marzo 2024, 10:00

Ad Asti due capolavori caravaggeschi in mostra, La Canestra e il San Girolamo scrivente

Le due straordinarie opere saranno visionabili, fino al 7 aprile, nell'ambito della mostra “La Canestra di Caravaggio. Segreti ed Enigmi della Natura Morta”

La Canestra - Ph. Merfephoto - Efrem Zanchettin

La Canestra - Ph. Merfephoto - Efrem Zanchettin

Asti, città dal fascino millenario, si conferma un luogo ricco di emozioni e cultura anche grazie alla straordinaria offerta museale incentrata sul concetto che spetti proprio alle emozioni guidare l’esperienza di visita

Filosofia alla base dei Musei di Asti che, ponendo le emozioni al centro dell'esperienza museale, propone eventi appositamente pensati per adulti e ragazzi, legati alle esposizioni temporanee e alle collezioni permanenti.

Contesto in cui trova perfetta collocazione la splendida mostra “La Canestra di Caravaggio. Segreti ed Enigmi della Natura Morta”, ospitata fino al 7 aprile 2024 presso Palazzo Mazzetti, autentico gioiello del barocco astigiano.

L'esposizione offre un viaggio affascinante nella storia della natura morta, partendo dal genio di Caravaggio fino ad arrivare agli artisti internazionali e locali che hanno contribuito a questo genere artistico. Un'opportunità unica, poiché per la terza volta nella sua storia la "Canestra di Caravaggio" esce dall'Ambrosiana di Milano, giungendo ad Asti accompagnata da un secondo capolavoro del Merisi: il "San Girolamo scrivente".

Attraverso la maestria artistica di Caravaggio, la frutta diventa portatrice di un messaggio devozionale, segnando la nascita di un genere artistico autonomo, la natura morta. A impreziosire ulteriormente la mostra, vi è il prestito eccezionale dalla Galleria Borghese di Roma del "San Girolamo scrivente", che offre uno sguardo privilegiato sulla vita e il lavoro di questo santo erudito, dipinto con maestria da Caravaggio intorno al 1606.

SMARTICKET: TANTE ESPERIENZE CON UN SOLO BIGLIETTO

Ma l'esperienza culturale ad Asti non si esaurisce qui. Grazie al biglietto Smarticket, combinabile con quello della mostra, è possibile accedere non solo alle collezioni permanenti di Palazzo Mazzetti, ma anche alla Cripta di S. Anastasio, a Palazzo Alfieri, al Museo Guglielminetti, alla Domus Romana e, a partire dal 1° aprile, alla Torre Troyana. Acquistando un solo biglietto, è quindi possibile esplorare la storia e l'arte della città, dalle sue origini romane allo splendore dell'età barocca.

L'acquisto del biglietto Smarticket è semplice e immediato, disponibile direttamente sul sito o sull'app dei Musei di Asti, o presso la biglietteria unica di Palazzo Mazzetti.

Gli orari di apertura della mostra e delle sedi museali sono dalle 10 alle 19, con ultimo ingresso alle 18, tutti i giorni, dal lunedì alla domenica.

Non perdere l'opportunità di immergerti nell'autenticità e nel fascino millenario di Asti attraverso i suoi musei e le sue straordinarie opere d'arte.

INFO E PREZZI

La canestra di Caravaggio. Segreti ed enigmi della natura morta

Palazzo Mazzetti - Corso Vittorio Alfieri 357, Asti

Orario: tutti i giorni 10-19 (la biglietteria chiude alle 18)

Biglietti mostra Caravaggio: 13 euro (10 euro ridotto)

Biglietto Smarticket: 10 euro intero, 8 euro ridotto, 5 euro residenti Asti e Provincia

Informazioni e prenotazioni: 0141/530.403, 388/164.09.15

www.museidiasti.com

info@fondazioneastimusei.it oppure prenotazioni@fondazioneastimusei.it 

Informazione pubblicitaria

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium