/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 29 marzo 2020, 07:15

Coronavirus, i lavoratori ex Embraco scrivono a Governo e Regione: "Fateci costruire mascherine e strumentazioni sanitarie"

La lettera, firmata da tutti i dipendenti dello stabilimento di Riva di Chieri, è stata spedite nelle scorse ore. "Pronti a iniziare subito, per solidarietà e responsabilità, in un capannone completamente vuoto"

Coronavirus, i lavoratori ex Embraco scrivono a Governo e Regione: "Fateci costruire mascherine e strumentazioni sanitarie"

"Fateci costruire attrezzatura sanitaria". Mascherine, macchinari. Tutto ciò che può essere utile in un momento difficile come questo. E' l'appello che gli oltre 400 lavoratori ex Embraco hanno lanciato a Governo e Regione, oltre che ai vertici di Ventures e Whirlpool, con una lettera spedita nelle scorse ore, in piena emergenza da contagio di Coronavirus.

"Una questione che ci tocca sia come Cittadini che come Lavoratori - si legge nella missiva -. Solidarietà e Responsabilità sono termini che usiamo spesso in questi giorni e allora noi vorremmo per quanto nelle nostre possibilità metterli in pratica; come ben sapete la Ventures ha a disposizione un grande capannone totalmente vuoto e la disponibilità di 400 persone a lavorare da subito, per questo ci rendiamo disponibili a produrre qualsiasi attrezzatura sanitaria serva in questo momento di crisi".

"Il forte senso civico e di responsabilità che sentiamo in questi giorni ci aiuteranno ad affrontare le nuove produzioni che considererete necessarie - scrivono ancora i lavoratori, che tra pochi mesi potrebbero verder scadere gli ammortizzatori sociali, ma che non si sono mai arresi in tutti questi anni -. Pensiamo che se lavoraste tutti in sinergia, Ministero dello Sviluppo economico, Regione Piemonte, Whirlpool e Ventures, potreste vagliare la fattibilità di questo nostro pensiero, trovando la  produzione che al momento serve di più alla nostra amata Nazione. In caso contrario continueremo singolarmente a dare una mano alla nostra comunità, sperando che questo momento finisca presto e che si possa finalmente dire "è andato tutto bene".

Massimiliano Sciullo

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium