/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 24 maggio 2023, 10:44

Caffè dolce, per l'Emilia Romagna: il gruppo Lavazza dona 500mila euro contro l'alluvione

Aperta anche una sottoscrizione tra i dipendenti, che sarà poi raddoppiata dall'azienda della Nuvola

Soccorsi post alluvione in Emilia Romagna

Lavazza dona 500mila euro a favore dell'Emilia Romagna

Il Gruppo Lavazza sostiene le popolazioni colpite dall'alluvione in Emilia-Romagna con una donazione di 500.000 euro erogata tramite la Fondazione Giuseppe e Pericle Lavazza Onlus. Si concretizza così un gesto attraverso il quale l'azienda desidera dare un segnale positivo e di impegno concreto agendo direttamente sul territorio, dimostrando la sua solidarietà e il supporto alla comunità in un momento di grande difficoltà con una donazione che mira a fornire assistenza immediata alle persone coinvolte e a contribuire alla ricostruzione delle aree danneggiate.

Attraverso la donazione, inoltre, saranno supportate economicamente alcune ONG e associazioni locali con cui la Fondazione Lavazza già lavora e che sono operative sul territorio. Un particolare focus sarà posto sulle istituzioni più vulnerabili, come le case di cura e le comunità per disabili, vittime anch’esse di danni significativi causati dall'alluvione, garantendo il supporto necessario per ripristinare e migliorare le condizioni di vita di queste comunità, lavorando in sinergia con le autorità locali e le organizzazioni competenti.

Inoltre, come di consueto in queste situazioni emergenziali, Lavazza ha messo in atto misure per consentire ai dipendenti di donare una somma, che verrà poi raddoppiata dall’Azienda al fine di fornire ulteriore sostegno alle iniziative di soccorso e ricostruzione.

"Siamo profondamente toccati dalla devastazione provocata dall'alluvione in Emilia-Romagna, è una tragedia che sta causando enormi sofferenze e difficoltà alle persone coinvolte” ha dichiarato Giuseppe Lavazza, Presidente del Gruppo Lavazza“Crediamo nell'importanza di unire le forze e vogliamo fare la nostra parte per aiutare le popolazioni locali a superare questa situazione di emergenza con un aiuto concreto. Sono convinto che le persone dell’Emilia-Romagna dimostreranno ancora una volta la forza per uscire da questa emergenza e ripartire".

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium