/ Sport

Sport | 28 gennaio 2024, 13:31

Sinner vince gli Australian Open con una rimonta super (e tira la volata a Torino per le Atp fino al 2030)

Sotto due set a zero contro il russo Medvedev, l'azzurro compie il capolavoro di vincere al quinto: mai nessun italiano aveva trionfato in Australia. E si scatena la festa dei Carota Boys alla Lavazza

Una rimonta da sogno per il primo Slam: Sinner vince gli Australian Open

Una rimonta da sogno per il primo Slam: Sinner vince gli Australian Open

Jannik Sinner è nella storia: con una rimonta da sogno, sotto due set a zero contro il russo Daniil Medvedev, l'altoatesino diventa il primo tennista italiano capace di vincere gli Australian Open.

Rimonta da sogno

Era dal 1976, dal trionfo di Adriano Panatta al Roland Garros di Parigi, che un azzurro non conquistava uno dei quattro tornei dello Slam, l'eccellenza dello sport della racchetta. Sinner ci è riuscito, dopo aver demolito in semifinale il numero uno del mondo Novak Djokovic, con una rimonta pazzesca nella finale contro Medvedev, che sembrava avviato ad un facile successo, dopo aver conquistato i primi due set con un duplice 6-3. Sull'orlo del precipizio, come solo i grandissimi sanno fare, l'azzurro ha tirato fuori il meglio di sè, vincendo le due frazioni successive per 6-4, trascinando la sfida al quinto.

Nella frazione decisiva, dopo un iniziale equilibrio, Sinner ha fatto prevalere la sua maggiore freschezza, contro un avversario che nel corso del torneo aveva rimontato due volte da due set di svantaggio: alla fine Medvedev non ne aveva più e Sinner, fino a qualche mese fa accusato di essere incapace di vincere le partite che contano al quinto set, in match maratona da 4 ore di durata, ha tirato fuori il meglio del suo repertorio. Ha deciso il break al sesto gioco, che ha consentito all'azzurro di chiudere poi 6-3 con un turno di servizio in cui nulla ha concesso al suo avversario.

La festa dei Carota Boys alla Lavazza

Con questa vittoria, Sinner inizia alla grandissima il 2024, dopo aver chiuso alla grande il 2023, con la finale delle Atp Finals e la conquista della Coppa Davis a Malaga la settimana successiva. E a Torino, dove i Carota Boys aveva colorato di arancione la Nuvola Lavazza, è iniziata la festa. 

Torino più vicina alle Atp fino al 2030

E la vittoria di Sinner in Australia aiuta anche Torino nella corsa a mantenere le Atp fino al 2030: con un azzurro grandissimo protagonista del tennis, le chances di battere la concorrenza di Emirati Arabi e Qatar, aumentano di conseguenza, avendo come ambasciatore un campione che pare destinato a diventare il prossimo numero uno del mondo.

Lo Russo: "Jannik fenomenale"

"Applausi al nostro campione che con la vittoria degli Australian Open conquista il suo primo torneo del Grande Slam", ha commentato il sindaco di Torino Stefano Lo Russo. "Torino si è innamorata di Sinner durante le sue favolose Nitto ATP Finals, e stamattina tantissime persone si sono ritrovate alla Nuvola Lavazza a tifare per lui: un'altra grande vittoria per Jannik, che ha saputo davvero accendere la passione per lo sport! Complimenti a Medvedev per la grande finale, e ancora applausi al nuovo campione degli Australian Open, Jannik Sinner".

Cirio: "Grazie, campione"

"Dopo le Atp di Torino, la Coppa Davis, Jannik Sinner ci regala la straordinaria emozione della vittoria agli Australian Open. Il primo italiano nella storia a vincere questo torneo. Grazie, campione". Così su Fb il presidente del Piemonte, Alberto Cirio.

Massimo De Marzi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium