/ Politica

Politica | 27 febbraio 2019, 19:08

Città Metropolitana, intitolata una sala a Vincenzo Barrea

Ricordati anche i cantonieri deceduti. Consiglio e Conferenza hanno esaminato il bilancio 2019-2021

Città Metropolitana, intitolata una sala a Vincenzo Barrea

 

È stata una giornata densa di impegni e anche di momenti di emozione quella di mercoledì 27 febbraio nella sede di corso Inghilterra della Città Metropolitana di Torino. Nell’auditorium si è riunita la Conferenza metropolitana dei 312 Sindaci del territorio, per l’espressione del parere dei primi cittadini sul Documento Unico di Programmazione e sul Bilancio di previsione 2019-2021, che erano stati approvati dal Consiglio il 13 febbraio scorso. La Conferenza aveva inoltre all’ordine del giorno l’avvio delle procedure di redazione e approvazione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile. La Consigliera metropolitana delegata Barbara Azzarà e i tecnici del Dipartimento Ambiente e Vigilanza ambientale hanno presentato la mappa metropolitana delle aree soggette a limitazione veicolare secondo il “Protocollo padano”.

La seduta si è aperta con un minuto di silenzio in memoria dei cantonieri Giuseppe Butera e Giuseppe Rubino, deceduti durante un incidente sul lavoro a Villareggia il 7 febbraio scorso e con la lettura da parte del rappresentante delle RSU di un ordine del giorno approvato il 25 febbraio nel corso di un’assemblea sindacale dei cantonieri. Il testo chiede al Consiglio e all’amministrazione di garantire l’incremento del personale e una migliore organizzazione del lavoro dei cantonieri.

È mancato il numero legale e quindi la Conferenza non è pervenuta all’espressione dei pareri, ma la discussione si è ugualmente tenuta ed è stata ampia, con interventi, oltre che della Sindaca metropolitana Chiara Appendino, dei Consiglieri metropolitani delegati Dimitri De Vita e Antonino Iaria, del capogruppo della Lista civica per il territorio Paolo Ruzzola, del Sindaco di Gassino Paolo Cugini, del collega primo cittadino di Bollengo Luigi Sergio Ricca, dell’assessore della Città di Settimo Sergio Bisacca, del Sindaco di Colleretto Castelnuovo Aldo Querio Gianetto. Il confronto ha spaziato dal tema degli investimenti nella viabilità e nell’edilizia scolastica programmati nel Bilancio 2019 alle partecipazioni azionarie della Città metropolitana nelle concessionarie autostradali SITAF e ATIVA, dalle grandi infrastrutture al trasporto pubblico locale. In merito al Bilancio la Sindaca Appendino ha sottolineato che l’approvazione a febbraio migliora le prospettive dell’Ente, perché consente una programmazione e un’operatività che nella fase di avvio del nuovo Ente erano venute meno. Il Consigliere delegato ai lavori pubblici, Antonino Iaria, ha brevemente passato in rassegna gli investimenti per 60 milioni di Euro nell’edilizia scolastica e nella viabilità previsti nel 2019, sottolineando che tali investimenti sono il risultato di un confronto - anche acceso ma costruttivo - nel Consiglio e del lavoro degli uffici. Il Sindaco di Villar Dora e Consigliere metropolitano Mauro Carena ha rinnovato il suo appello a potenziare la struttura della Città metropolitana, con l’assunzione di cantonieri e, a livello apicale, di un segretario e direttore generale a pieno servizio. Il Sindaco di Grugliasco e Consigliere metropolitano Roberto Montà ha invitato le forze politiche ad un impegno congiunto per gestire meglio la governance dell’Ente e nel rapporto con i territori.

Il secondo momento di commozione della mattinata è stata l’inaugurazione della Sala Vincenzo Barrea, intitolata al compianto capogruppo della lista "Città di Città" nel Consiglio metropolitano, scomparso improvvisamente e prematuramente il 29 dicembre scorso. Si tratta dalla sala 1 del sesto piano, in cui si riuniscono abitualmente le Commissioni consiliari: un locale che Barrea aveva frequentato per anni, nella sua intensa e appassionata attività amministrativa.

Acquisito il parere della Conferenza, le Deliberazioni riguardanti il DUP e il Bilancio 2019-2021 sono state adottate in via definitiva dal Consiglio, che si è riunito al termine della dell’assemblea dei Sindaci. Il primo punto all’ordine del giorno era la surroga della Consigliera Anna Merlin, cessata dalle sue funzioni, con Alessandro Chiapetto, eletto anche lui nella lista del Movimento 5Stelle.

Le altre Deliberazioni all’ordine del giorno riguardavano: il piano per il contenimento del cinghiale sul territorio della Città metropolitana per gli anni 2019-2023, la dismissione di terreni reliquati stradali di limitata estensione nel Comune di Nole Canavese, la presa d’atto del Rapporto sull’andamento gestionale degli organismi partecipati; il regolamento per la disciplina delle riunioni indette per il concorso alla formazione dei Piani Territoriali di competenza metropolitana da parte dei Comuni e delle forme associative che svolgono la funzione in materia di pianificazione urbanistica.

 

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium