/ Politica

Politica | 10 luglio 2019, 17:12

L'assessore regionale Icardi propone “un patto con tutti gli operatori della sanità"

"Non appena insediata, sono pronto a spiegare in 4a Commissione i progetti della nuova Giunta”

L'assessore regionale Icardi propone “un patto con tutti gli operatori della sanità"

"Non appena saranno costituite le Commissioni consiliari, in particolare la quarta, sono pronto a spiegare, se richiesto, i progetti della Giunta sulla sanità piemontese": così l'assessore regionale alla Sanità Luigi Icardi, in replica ad alcune dichiarazioni di esponenti politici di opposizione.

"Per ora ribadisco con chiarezza che siamo per un patto con tutti i protagonisti della sanità, compresi i privati, per risolvere i problemi che da anni sono sul tavolo: riduzione dei tempi delle liste d’attesa, assunzione del personale medico ed infermieristico, costruzione di nuove strutture, riduzione della mobilità passiva verso le regioni confinanti".

"Siamo favorevoli a collaborare con i privati, ma mantenendo saldamente la “governance” pubblica", ha sottolineato Icardi. "Certo non pensiamo di arrivare ai livelli di intervento dei privati nella sanità lombarda, ma a quelli del Veneto, regione simile alla nostra per popolazione ed altri parametri. Non abbiamo preclusioni ideologiche, siamo per un sano pragmatismo".

"Nel rapporto con i privati, ribadisco che essi sono come una medicina per la sanità pubblica: se la dose è troppo bassa, il farmaco è inefficace, mentre se troppo elevata, il farmaco è tossico”, ha concluso l'assessore regionale alla Sanità.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium