/ Politica

Politica | 15 luglio 2019, 11:13

Appendino fa fuori Montanari dalla giunta a 5 Stelle: "Sollevato da vicesindaco e revocate le deleghe"

L'annuncio via Twitter da parte della sindaca. "Mi pare che ci sia un nuovo orientamento più legato ai poteri forti di Torino, in molti hanno visto me come una figura di riferimento negativa", ha commentato Montanari

Appendino fa fuori Montanari dalla giunta a 5 Stelle: "Sollevato da vicesindaco e revocate le deleghe"

Chiara Appendino mette fuori giunta il vicesindaco Guido Montanari via Twitter.

La sindaca ha infatti affidato al social l'annuncio di aver sollevato questa mattina "il Prof. Guido Montanari dal suo ruolo di Vicesindaco e revocato le deleghe che aveva in capo". Una decisione, come ricorda la prima cittadina, presa in seguito alle "frasi pronunciate sul Salone dell’Auto che non hanno visto smentita".

Appendino non ha dunque aspettato il consiglio comunale di questo pomeriggio per annunciare la sua scelta, "non facile dal punto di vista umano, ma che ho ritenuto necessaria nell'interesse della Città e della sua immagine". 

"Al Prof. Guido Montanari va il ringraziamento per il lavoro svolto in questi tre anni", conclude la sindaca.

Montanari è il terzo assessore che viene estromesso dalla giunta Appendino, dopo Stefania Giannuzzi (ex assessore all'Ambiente, delega andata ad Alberto Unia) e Federica Patti (sostituita all'Istruzione da Antonietta Di Martino).

Intercettato da alcuni giornalisti all'esterno di Palazzo Civico, Montanari ha commentato: "La sindaca mi ha comunicato che ha deciso di togliermi le deleghe per dare un segnale di cambio della sua amministrazione. Io ho risposto che non avevo alcun motivo per dimettermi, che penso di aver operato molto bene, in sintonia con lei e con la giunta. C'era un lavoro da finire, ma se Chiara ha deciso di interrromperlo, è una sua scelta".

"Non so se questo porterà a una crisi della maggioranza, è nei poteri del sindaco revocare le deleghe di un assessore", ha aggiunto Montanari. "Mi pare che ci sia un nuovo orientamento più legato ai poteri forti di Torino, in molti hanno visto me come una figura di riferimento negativa. Ma questa secondo me è solo una scelta di immagine, spero non ci sia alcun passo indietro sulla Ztl", ha concluso l'ex vicesindaco.

Molto critica sulla scelta di Appendino di annunciare le dimissioni di Montanari, prima del consiglio comunale, la vicecapogruppo del Pd Chiara Foglietta. "Prima i social, poi gli organismi deputati: la politica al tempo dei grillini. Un spettacolo continuo di cui i torinesi iniziano ad essere stufi", conclude l'esponente dem.

"Come avevamo largamente anticipato Chiara Appendino non si dimette e non si dimetterà mai. Non sorprende che la colpa del suo ultimo fallimento sia stata data esclusivamente al suo vice, così come ha già fatto in precedenza con altri assessori o stretti collaboratori, nonostante sia stata proprio la sindaca a scegliere ed appoggiare Montanari di cui conosceva da sempre idee e posizioni": è quanto dichiara Silvia Fregolent, deputato Pd.

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium