/ Cronaca

Cronaca | 09 agosto 2019, 14:54

No Tav, fogli di via a 28 attivisti per le azioni contro il cantiere della Torino-Lione: tra loro i leader di Askatasuna

Al vaglio della questura ulteriori fogli di via e avvisi orali nei confronti di militanti antagonisti. La Digos indaga sugli episodi del 19, 20 e 27 luglio

No Tav, fogli di via a 28 attivisti per le azioni contro il cantiere della Torino-Lione: tra loro i leader di Askatasuna

Sono stati 82 gli attivisti No Tav denunciati dalla Digos per le azioni violente durante le manifestazioni al cantiere della Torino-Lione che si sono svolte in occasione del cosiddetto “Festival dell'Altà Felicità”, in programma nelle scorse settimane in Val di Susa. Oggi il questore di Torino ha firmato i fogli di via dai comuni di Giaglione e Chiomonte per 28 di loro.

Questi ultimi provvedimenti preventivi sono stati emessi a seguito del blocco stradale effettuato lo scorso 26 giugno in via dell’Avanà, nel comune di Chiomonte, per il quale sono stati denunciati 29 militanti, tra cui i leader del centro sociale Askatasuna.

Sono in corso articolate indagini della Digos per individuare gli altri responsabili dei gravi episodi d’intemperanza verificatisi nelle giornate del 19, 20 e 27 luglio e sono al vaglio ulteriori fogli di via e avvisi orali nei confronti di militanti antagonisti provenienti da altri contesti territoriali che, nelle predette giornate, hanno partecipato agli episodi di violenza.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium