/ Speciale Coronavirus

| 26 febbraio 2020, 12:45

Da Pinerolo messa in diretta Facebook per aggirare la paura del virus

Don Massimo Lovera e don Manuel Monti questa mattina hanno celebrato davanti a una chiesa vuota il mercoledì delle ceneri

Da Pinerolo messa in diretta Facebook per aggirare la paura del virus

A Pinerolo la messa ai tempi del Coronavirus si celebra in diretta Facebook. Pur rispettando le direttive della Diocesi che prevedono la sospensione di tutte le celebrazioni religiose, il parroco Massimo Lovera della Parrocchia Santo Spirito di Pinerolo di strada al Colletto 16 ha deciso di offrire comunque la possibilità ai fedeli di partecipare alla messa del mercoledì delle ceneri. Per farlo ha sfruttato le potenzialità offerte dai social network. «L’idea della messa in diretta sulla pagina Facebook della Parrocchia è nata dal confronto con i miei collaboratori ed è stata condivisa con don Manuel Monti della Parrocchia del Murialdo, con cui ho celebrato. Abbiamo avvertito prima il Vescovo che ha concordato con noi sulla possibilità di utilizzare in modo positivo i social network» spiega don Massimo Lovera.

La messa dei due parroci, celebrata davanti a file di banchi vuoti, nella mattinata di mercoledì, è stata visualizzata da più di 1.700 persone e sono stati numerosi i commenti favorevoli all’iniziativa.

«Lo scopo era di raggiungere i nostri parrocchiani e magari anche altri fedeli ma ci tengo a ribadire che non l’abbiamo fatto per metterci in mostra – sottolinea –. Vogliamo semplicemente offrire un servizio nonostante le restrizioni alle celebrazioni e dare la possibilità ai fedeli di sentirsi comunque partecipi».

Pur essendo la sua prima messa su Facebook don Lovera non è alle prime armi con l’utilizzo dei social network: con la Pastorale Giovanile di Pinerolo aveva già realizzato dei video per YouTube sui Vangeli dell’Avvento. È un sostenitore dell’utilità delle nuove tecnologie: «Sono un aiuto per l’evangelizzazione, ad esempio uso senza problemi WhatsApp per comunicare con i miei giovani collaboratori e sono anche su Instagram, sia personalmente sia come Parrocchia».

Don Lovera non esclude che possa ricorrere nuovamente a una diretta Facebook della messa se si protrarranno le restrizioni alle celebrazioni pubbliche.

Elisa Rollino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium