/ Sanità

Sanità | 17 aprile 2020, 16:24

A Torino da lunedì una nuova struttura di accoglienza per persone e famiglie fragili

Lo spazio di via Ravenna disporrà di 40 posti: potranno essere accolti anche persone con sintomi da Covid, senza alternative abitative

A Torino da lunedì una nuova struttura di accoglienza per persone e famiglie fragili

Da lunedì, in via Ravenna 8 a Torino, una nuova struttura di accoglienza, per persone e famiglie fragili, grazie a un protocollo d'intesa tra Comune, Ipab Società di Patrocinio e l’ente morale Società Asili Notturni Umberto I.

Gestita con l'aiuto di medici volontari e personale di assistenza, lo spazio disporrà di 40 posti in camere da due o quattro letti (per famiglie). Due le tipologie di ospiti: soggetti non positivi ai test Covid-19, ma che necessitano di un periodo lungo di residenza temporanea sia di quarantena, sia per ragioni socio assistenziali; soggetti non sottoposti a test ma con contatti dubbi o con sintomati specifici, senza alternative abitative o in fase di ricollocazione tramite l’Unità di crisi. 

Nella struttura opereranno 15 medici volontari, tra cui alcuni specializzandi inviati dalla facoltà di Medicina e Chirurgia di Torino. Ai medici si affiancheranno 10 paramedici e assistenti e altri 20 volontari che turneranno per garantire servizi generali, mensa, sorveglianza, segreteria, gestione spazi comuni, gestione dei rifiuti, gestione della biancheria e gestione della sicurezza.

“In meno di una settimana – sottolinea la sindaca Chiara Appendino - è stato allestito un luogo accogliente, in cui si pone particolare attenzione alle persone più fragili e, dal punto di vista sanitario, anche attrezzato per rispondere alle esigenze dell’emergenza Covid-19".

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium