/ Attualità

Attualità | 21 febbraio 2021, 11:14

Bilancio partecipativo 2021 di Pinerolo: le Terrazze Acaja, luogo di eventi e cultura

Un gruppo di associazioni, guidato da Italia nostra, ripresenta il progetto arrivato terzo nel 2020

Progetto Wivi Terrazze Acaja!

In vista delle votazioni per il Bilancio partecipativo 2021 di Pinerolo, che si terranno dal 22 al 24 febbraio, pubblichiamo una presentazione dei 3 progetti che ambiscono a ottenere i 100mila euro messi a disposizione dal Comune.

 

L’obiettivo dello scorso anno era farne il ‘palcoscenico della città’ e il progetto è stato di nuovo presentato con delle migliorie come la realizzazione di una piattaforma di 42 metri in legno nautico sulla terrazza intermedia, la Napoli, dove poter fare attività come lo yoga.

Il progetto “Wivi Terrazze Acaja!” è sostenuto da Italia nostra, Aperingiro, Legambiente, Made in Pinerolo, Anapaca, Maellum e W il Vino, associazioni che hanno organizzato attività in quell’area all’imbocco di via Principi d’Acaja o che credono che sia importante una sua valorizzazione. Al gruppo si è aggiunto il geometra Fabiano Vodini, vincitore con degli amici delle due edizioni precedenti del bilancio partecipativo di Pinerolo.

I muri delle Terrazze Acaja sono stati posti una sessantina di anni fa e l’obiettivo dell’intervento redatto dall’architetto Eros Primo è di migliorarne la fruibilità: prevede un’apertura della terrazza superiore e una riqualificazione con arredo urbano e sottoservizi (acqua e luce), nonché potenziamento dell’illuminazione pubblica. Inoltre è stabilita una destinazione principale per i tre spazi: la terrazza più in alto per eventi culturali, quella di mezzo a manifestazioni enogastronomiche e quella più in basso a luogo di aggregazione.

“Rispetto al progetto dello scorso anno, in quella intermedia, parlando con un’insegnante di yoga, abbiamo pensato di proporre la realizzazione di una piattaforma in legno nautico, che consente di svolgere attività fisiche come lo yoga appunto, ma può anche essere la base per un gazebo, in caso di eventi” precisa Maurizio Trombotto, presidente di Italia nostra.

Per far votare anche persone che potrebbero avere difficoltà con il computer, il gruppo allestirà per tre giorni un gazebo in piazza Facta. Inoltre le votazioni potranno avvenire anche nel bar culturale Ginko Biloba di via Principi, vicino alle Terrazze.

Marco Bertello

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium