Elezioni comune di Torino

 / Sentieri dei Frescanti

Sentieri dei Frescanti | 08 luglio 2021, 18:08

Frescanti offre un connubio fra arte, musica, passeggiate, architettura barocca piemontese

Un interessante week-end per trascorrere momenti unici, rapiti dalla bellezza dei beni artistici e naturali del territorio

Frescanti offre un connubio fra arte, musica, passeggiate, architettura barocca piemontese

Continuano le aperture gratuite dei beni artistici dei "Sentieri dei Frescanti" con un interessante week-end: sabato 10 e domenica 11 luglio in quattro comuni del Roero (Santa Vittoria d’Alba e Sommariva Perno; Guarene e Castagnito) all'insegna dell'arte unita alla musica, alle passeggiate fra le vigne e alla scoperta della raffinata architettura barocca piemontese. 

Le visite di sabato 10 saranno possibili esclusivamente con la prenotazione alla App Chiese a Porte Aperte. I beni visitabili saranno: la Confraternita di San Francesco d’Assisi a Santa Vittoria d’Alba e il Santuario della Madonna del Tavoletto a Sommariva Perno.

- La Confraternita di San Francesco d'Assisi a Santa Vittoria d'Alba - racchiude un prezioso ciclo di affreschi a tema sulla Passione di Cristo, che stupisce per rarità nel panorama locale. L'impatto emozionale è spesso intenso, con ben diciannove scene della Passione di Cristo (alcune solo parzialmente visibili) che si sviluppano per oltre 34 metri su tre lati della navata unica.

- Il Santuario della Madonna del Tavoletto a Sommariva Perno - si trova immerso nelle Rocche del Roero dove anticamente, tra XI e XIII secolo, vi era la “villa”, un feudo costituito dal castello e un piccolo borgo, che verso la fine del XIV secolo venne in seguito abbandonato, e rimase soltanto l’antica chiesa parrocchiale intitolata alla Madonna. Il luogo è ideale per trascorrere una giornata in relax in mezzo alla natura, lontano dai rumori. 

In questa occasione l'affascinante arte dei beni artistici si unisce alla musica con un concerto alle ore 21 "Dal Cinema al Theremi" presso l'Anfiteatro della Confraternita di San Francesco d’Assisi (in caso di maltempo si terrà alla Confraternita di San Francesco) dove si esibiranno tre splendidi musicisti:

Lord Theremin – theremin
Giuseppe Di Filippo – sassofoni
Filippo Cosentino – live electronics

“Quest’anno "Sentieri dei Frescanti" consolida la bella collaborazione con il musicista Filippo Cosentino e Il Roero Music Fest, un segnale importante di reciproco supporto tra il mondo della musica e dell’arte, che speriamo di poter rafforzare nel tempo a beneficio di tutto il territorio - spiega l'architetto Silvana Pellerino e promotore del progetto Frescanti -. Il 25 luglio infatti, a Castellinaldo d’Alba presso il Belvedere, Cosentino terrà un innovativo ed originale concerto: Algorithmic music for acoustic guitar, una sperimentazione studiata appositamente per i Sentieri dei Frescanti”. 

Le visite di domenica 11 luglio saranno libere (senza iscrizione all'App e con orario di apertura (10,30 /12 - 15/18). 

- Domenica 11 luglio a Guarene e Castagnito "Gran Tour del Barocco" - Per gli amanti del ‘700: l'illusione della pittura tra enigmi e trompe l’oeil, che vede protagonisti due comuni Guarene con l'affascinante Chiesa della SS. Annunziata e Castagnito con la curiosa Chiesa di San Bernardo da Chiaravalle.  

L’architettura barocca trova, specie a Guarene esempi di grande pregio, come il Castello voluto da Carlo Giacinto Roero, vera perla del Roero. Per rendere unica la giornata si consiglia una passeggiata alla scoperta del centro storico di Guarene e delle sue innumerevoli chiese, per poi intraprendere i sentieri fra le vigne che conducono alla collina di San Licerio, (il sentiero parte dai campi sportivi), dove si possono ammirare le installazioni del “Parco d’Arte” della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e una vista spettacolare sul castello illuminato, da lì si procede fino alla Chiesa di San Bernardo a Castagnito. L’edificio attuale, realizzato nel 1736 su progetto dell’avvocato Giovanni Carelli di Castagnito, è un raffinatissimo esempio di architettura barocca piemontese, e cela al suo interno un enigmatico affresco. Per chi lo desidera a pochi passi dal Municipio è visitabile anche la settecentesca Chiesa di Santo Spirito grazie alla App Chiese a porte aperte. All'interno le volte sono state affrescate nel 1755 dal pittore astigiano Giuseppe Antonio Laveglia.

Tiziana Fantino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium