/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 24 gennaio 2019, 19:19

Better than live 2019: all'Istituto di Candiolo il secondo videocorso in 3D di chirurgia oncologica testa e collo

L'evento in programma dal 28 al 30 gennaio prossimi

Better than live 2019: all'Istituto di Candiolo il secondo videocorso in 3D di chirurgia oncologica testa e collo

Dal 28 al 30 gennaio 2019 presso l’IRCCS di Candiolo si terrà la seconda edizione di “BETTER THAN LIVE!”, videocorso totalmente in 3D dedicato alla chirurgia oncologica del distretto testa-collo: questa edizione sarà focalizzata sulla chirurgia robotica  e sulla chirurgia oncologica di tiroide e paratiroidi; con il patrocinio della Società Italiana di Otorinolaringoiatria e Chirurgia Cervico-Facciale (SIOeChCF), dell’Associazione Italiana di Oncologia Cervico-Cefalica (AIOCC), dell’Associazione  Universitaria Otorinolaringoiatri Italiani (AUORL) e dell’Associazione Otorinolaringologi Ospedalieri Italiani (AOOI).

Davanti a una platea di più di 150 chirurghi provenienti da tutto il mondo e di molti giovani medici e specializzandi interessati alle soluzioni chirurgiche iper-tecnologiche, presso le sale operatorie dell’Istituto verranno effettuati 16 interventi di chirurgia oncologica di testa e collo da parte di specialisti esperti in chirurgia mini-invasiva, una strategia che riduce di molto il “peso” dell’intervento per il paziente. Tutti i 16 interventi saranno ripresi e riprodotti in 3D su grande schermo. Nel dettaglio, il corso è strutturato in un INTERNATIONAL FORUM, in due ricche sessioni chirurgiche realizzate “live” da tre sale operatorie e dal laboratorio di training chirurgico dell’Istituto, sessioni video in relive 3D e discussioni plenarie sui casi clinici.

I topic su cui si è deciso di concentrare l’organizzazione di questa edizione sono rappresentati DALLA CHIRURGIA ROBOTICA DEL FUTURO E LA CHIRURGIA DELLA TIROIDE E DELLE PARATIROIDI, campo quest’ultimo dove negli ultimissimi anni si è riscontrata una notevole spinta verso la chirurgia mini-invasiva, la cosiddetta chirurgia senza cicatrici.

La chirurgia robotica con Da Vinci, che rappresenta allo stato l’espressione più avanzata della tecnologia applicata alla chirurgia, vedrà nella seconda metà del 2019 un importantissimo passo avanti con l’ingresso sul mercato della tecnologia Da Vinci Single Port, ovvero un robot con un terminale miniaturizzato a bracci flessibili delle dimensioni globali pari a quelle di un tubetto rigido di dentifricio. Il robot miniaturizzato, compatibile con la consolle del Da Vinci  XI, il  fratello maggiore attualmente in servizio presso le camere operatorie dell’Istituto di Candiolo, determinerà una ulteriore e forse decisiva spinta verso quella che sembra la strategia chirurgica del futuro, sintetizzata dal motto “Piccolo Taglio, Grande Chirurgia!”.

Tale strategia non poteva non interessare un settore chirurgico di estrema rilevanza numerica come la chirurgia della tiroide e delle paratiroidi. Allo stato attuale tale chirurgia determina la necessità di una, seppur piccola, incisione cutanea alla base del collo per curare patologie che colpiscono persone anche in giovane età, molto sensibili all’impatto estetico della chirurgia. Anche in questo campo l’accoppiamento uomo-tecnologia sta determinando una progressione verso gli accessi estetici, che risparmiano il collo per asportare la tiroide.

La chirurgia robotica è allo stato attuale espressione di punta della “Chirurgia High Tech” ma sconta ancora problemi legati ad una diffusione a macchia di leopardo ed elevati costi di gestione. Nell’ottica “molto etica” di esplorare “nuove strade alternative di chirurgia tecnologica” meno costose rispetto alla chirurgia robotica ma ugualmente efficaci e da applicare ai casi meno complessi, una buona parte del convegno sarà anche dedicata alla dimostrazione dal laboratorio di training chirurgico dell’Istituto di soluzioni battezzate, “Robotic-Like Surgery”.

Questo Convegno rappresenta un appuntamento scientifico con cui l’Istituto di Candiolo intende rimarcare una specifica vocazione di ricerca proiettata al futuro della Chirurgia Oncologica ed anche al campo gestionale, nell’ottica di ridurre invasività e peso, sia esso clinico che economico, degli interventi chirurgici mantenendone la stessa efficacia curativa. Orientamento questo, con cui IRCCS di Candiolo in linea con la mission dettata dal Ministero della Salute e dalla Regione Piemonte per la chirurgia cervico-cefalica, vuole stimolare gli operatori ad un passaggio progressivo verso forme di chirurgia mini-invasiva avanzata, miniaturizzata, robotizzata, esaltando il concetto della terapia personalizzata, mantenendo al centro dell’attenzione la malattia e la persona affetta dalla stessa nonché la sostenibilità per il Sistema Sanitario Nazionale.

La squadra di chirurghi che si alternerà al tavolo operatorio sarà capitanata dall’équipe Universitaria di Chirurgia Oncologica Cervico-Cefalica diretta dal Prof. Giovanni Succo e dal Dott. Nicola Palestini, responsabile del programma di Chirurgia oncologica della Tiroide e delle Paratiroidi dell’Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico – FPO IRCCS di Candiolo.

Fra essi spiccano i nomi del Professor Chris Floyd Holsinger da Stanford (California) e Dr. Scott Jefery Magnuson da Orlando (Florida) autentici leader della chirurgia robotica negli Stati Uniti, sviluppatori e collaudatori della chirurgia robotica con Da Vinci Single Port, nonché a capo di specifici programmi didattici della stessa chirurgia nel Nord America.

Proprio in occasione dell’inaugurazione del Forum Internazionale sarà data notizia pubblica che Intuitive Surgical, Inc. e ab medica scelgono l’Istituto di Candiolo quale Centro di riferimento, per una prima installazione - in Italia - della tecnologia “Da Vinci – Single Port”, in versione tester, finalizzata ad avviare un progetto pilota di validazione scientifica, nell'ambito di applicazione del prodotto Single Port.

Il Forum rappresenta quindi una testimonianza dell’impegno dell’Istituto di Candiolo verso la crescita nel settore della chirurgia robotica oncologica che vedrà un’ulteriore concreta espressione nel Luglio 2019 durante l’organizzazione del III^ BETTER THAN LIVE interamente dedicato alla CHIRURGIA ROBOTICA DEL COLON-RETTO ed EPATO-BILIARE.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium