/ Eventi

Eventi | 28 ottobre 2019, 20:31

Con Nesxt l'arte indipendente è di casa a Torino

La quarta edizione della rassegna è in programma dal 29 ottobre al 3 novembre ai Docks Dora e in altri punti della città. Spazio anche a poesia, suono, performance e incontri

Con Nesxt l'arte indipendente è di casa a Torino

Nel periodo clou dell'arte contemporanea torinese sta per tornare anche Nesxt, rassegna dedicata al mondo dell'indipendente organizzata dall'associazione ArteSera in collaborazione con Maxxi, Accademia Albertina di Bella Arti di Torino, Ied e Alliance Francaise.

La manifestazione, in programma da martedì 29 ottobre a domenica 3 novembre ai Docks Dora e in molti altri punti sparsi per la città, si pone come punto di riferimento e raccordo tra i protagonisti che gravitano nel settore: “Nesxt - dichiara la direttrice artistica Olga Gambari – è una piattaforma naturale, una casa comune di pensiero e lavoro sulla pratica artistica indipendente con una valenza concreta e sociale. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di coinvolgere spazi con identità molto diverse tra loro”.

La novità più interessante dell'edizione 2019 di Nesxt riguarda la collaborazione internazionale nata con l'associazione Marseille Expos, che grazie al progetto Trasloco ha portato a realizzare uno scambio culturale tra Torino e Marsiglia nell'ambito dell'edizione 2020 di Manifesta: da domani cinque studi francesi, insieme ad altri quattro italiani selezionati dal comitato scientifico della rassegna, saranno ospiti di altrettanti spazi situati ai Docks Dora.

Un altro dei punti di forza di Nesxt è rappresentato dall'interdisciplinarità, con un contenitore giornaliero dedicato ai live (spettacoli, eventi e dj set con un approfondimento sulla poesia contemporanea) organizzato da Lite Orchestra presso Amen Loft, e uno dedicato agli incontri presso Studio 65. Il circuito cittadino coinvolto nella rassegna vede la partecipazione di Associazione Barriera, Galleria Cristiani, Galleria Alessio Moitre, Spazio Ferramenta, Idem Studio, Jest, Kspaces, Diogene, viadellafucina16- condominio museo, Fusion Art Gallery / Inaudita, PHOS, Spazio Montanaro, la Galleria Gliacrobati, Mucho Mas!, Off Topic e Quasi Quadro.

Particolarmente impressionata dalla qualità del lavoro realizzato dagli organizzatori è l'assessora alla cultura della Città di Torino Francesca Leon: “Senza la vostra capacità di coinvolgere i protagonisti della scena artistica indipendente – commenta – non riusciremmo ad avere un occhio attento su queste realtà. Il percorso di collaborazione nato tra Torino e Marsiglia è significativo dell'importanza di stabilire connessioni e tessere reti”.

Marco Berton

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium