/ 

In Breve

| 19 dicembre 2019, 15:14

Bardonecchia: una nuova seggiovia a quattro posti per chi ama il Melezet

Inaugurata oggi la Sellette, che va a sostituire gli attuali skilift e seggiovia: può portare fino a 2400 persone ogni ora, in 5 minuti di tragitto

Bardonecchia: una nuova seggiovia a quattro posti per chi ama il Melezet

Continua il potenziamento degli impianti di risalita a Bardonecchia: è stata infatti inaugurata la nuova seggiovia quadriposto “Sellette”. Realizzata in sostituzione delle attuali seggiovia biposto e sciovia Sellette, il nuovo impianto parte dalla località Chesal a quota 1800 metri, mentre l’arrivo è a quota 2200. La seggiovia avrà una portata di 2400 persone ogni ora e potrà coprire l’intero tragitto in soli 5 minuti.

Realizzata nel Comprensorio del Melezet, si tratta di una nuova seggiovia ad ammorsamento automatico che consente una velocità di linea maggiore durante il viaggio e una minore nelle stazioni, a tutto vantaggio dei passeggeri, che possono viaggiare più velocemente, ma anche approfittare di un maggior comfort di imbarco e sbarco. Inoltre la seggiovia è dotata di cupole che possono essere abbassate in qualsiasi momento durante il viaggio per proteggersi contro il freddo o il vento. La nuova linea del percorso della seggiovia con una nuova diversa collocazione dei sostegni di linea rispetto agli attuali, permetterà una maggior fruibilità delle piste in quota 23 e 25.

Si va a completare così la prima fase di sviluppo dell’area del Melezet. Un investimento di circa 4 milioni di euro al quale seguiranno, l’anno prossimo, lo spostamento della seggiovia biposto sull’attuale linea della sciovia Bosco e la costruzione di un nuovo skilift del Vallon-Cros. Sempre quest’anno è stato inaugurata la nuova attrazione “Alpine Coastser” a Campo Smith, dal costo di 1,7 milioni.

Quello che si inaugura oggi è il secondo impianto in sole due stagioni, dopo la seggiovia da sei posti 6 Gigante, costruita nell’estate 2017 in collaborazione con il Comune di Bardonecchia dal costo complessivo di 6 milioni e mezzo, che parte da quota 1900 della località Fregiusia ed arriva a quota 2400.

“Continuiamo ad investire per rinnovare impianti e piste - commenta Nicola Bosticco, ad di Colomion -. Il nostro obbiettivo è quello di sfruttare al meglio le zone in quota del comprensorio, dotandolo di piste moderne ed impianti efficienti al fine di incrementare il periodo di utilizzo di tutta l’area sciabile. Inoltre stiamo diversificando le nostre attività valorizzando l’uso estivo degli impianti di risalita e stiamo riscontrando un’ottima frequentazione Siamo profondamente convinti del valore di questa parte di montagna, e crediamo che con i nuovi impianti sempre più sciatori potranno apprezzarne la bellezza”. 

“I lavori del Consiglio regionale non mi hanno consentito di partecipare oggi - sottolinea il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio -, ma sono felice che una delle nostre stazioni sciistiche d’eccellenza si arricchisca di nuovi impianti per essere sempre più moderna ed efficiente. Sarò a Bardonecchia il prossimo 28 dicembre per incontrare i gestori e gli amministratori locali e confrontarci su come continuare a valorizzare e a far crescere le nostre montagne, che sono uno dei pilastri principali del turismo della nostra regione".

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium