/ Politica

Politica | 20 aprile 2020, 14:20

Tensioni tra anarchici e Polizia in corso Giulio, Lo Russo: "Appendino rifiuta comunicazioni in Sala Rossa"

Sganga replica:"Evitiamo strumentalizzazioni politiche, ma agiamo all'unisono". Il Presidente del Consiglio Sicari:"In questo momento inaccettabile qualsiasi forma di violenza"

Tensioni tra anarchici e Polizia in corso Giulio, Lo Russo: "Appendino rifiuta comunicazioni in Sala Rossa"

Appendino e la maggioranza del M5S si rifiutano di dare comunicazioni in Consiglio Comunale” sulle tensioni di ieri pomeriggio tra antagonisti e Polizia in corso Giulio Cesare. Ad annunciarlo il capogruppo comunale del Pd Stefano Lo Russo, che spiega come la discussone di quanto accaduto ieri è rimandata alla prossima "conferenza dei capigruppo, che sarà a porte chiuse”.

Intorno alle 15 di domenica due marocchini hanno strappato una catenina d’oro dal collo di un’anziana, che ha chiamato il 112. Gli agenti sono riusciti a bloccare la coppia a pochi passi da una casa occupata ed è in quel frangente che sono intervenuti una cinquantina di antagonisti, tra cui alcuni occupanti dell’ex Asilo, che si sono scagliati verbalmente contro la polizia.

Oltre alla coppia di extracomunitari, gli agenti hanno arrestato quattro anarchici: denunciate circa 40 persone per violazione delle misure contro il Coronavirus, che saranno multati. In totale sono rimasti feriti sette poliziotti.

Il clima a Torino – commenta l’esponente dem - è davvero molto delicato, la tensione elevata e pensiamo che sarebbe bene che della situazione critica della Città e delle problematiche specifiche del quartiere Aurora se ne discutesse in modo trasparente e pubblico in Consiglio”. “Non potendo far altro, prendiamo atto” conclude Lo Russo.

"Riteniamo - ha replicato la la capogruppo del M5S Valentina Sganga- che questo sia il momento di evitare strumentalizzazioni politiche, ma di agire all'unisono per garantire a tutti quella sicurezza fisica e sociale che li aiuterà ad affrontare al meglio la crisi inedita che stiamo vivendo. Crisi che non si può ridurre a polemiche sterili o che sbagliano l'obiettivo, come una parte della minoranza evidentemente avrebbe voluto fare". 

Il Presidente della Sala Rossa Francesco Sicari, ha nome di tutto il Consiglio Comunale ha espresso "la più ferma condanna" ai fatti.  "Nel difficile momento storico che tutti stiamo vivendo", ha aggiunto, "è inaccettabile qualsiasi forma di violenza".

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium