/ Cronaca

Cronaca | 18 giugno 2020, 18:56

Un rialzo renderà più sicura la provinciale 182 a Monasterolo di Cafasse

La ridotta visibilità su via Garibaldi e le immissioni da altre strade e da accessi carrai privati creano una situazione pericolosa, soprattutto per i pedoni, che non hanno percorsi dedicati

Un rialzo renderà più sicura la provinciale 182 a Monasterolo di Cafasse

E' pronto il progetto di fattibilità tecnico-economica della messa in sicurezza della Strada Provinciale 182 con un rallentatore rialzato, richiesto dal Comune di Cafasse alla Direzione Azioni integrate con gli Enti locali della Città Metropolitana di Torino.

Una prima richiesta di progettazione avanzata dall’amministrazione comunale riguardava la realizzazione di un attraversamento pedonale all’intersezione tra la Provinciale 182 e la 1 delle Valli di Lanzo. Una nuova richiesta di assistenza è scaturita dalla necessità di rallentare la circolazione nel centro abitato. Gli amministratori locali e i tecnici dell’Ufficio Pianificazione e realizzazione opere pubbliche e della Direzione Azioni integrate della Città Metropolitana avevano inizialmente previsto di realizzare due rallentatori di traffico sulle vie comunali Garibaldi e Marconi, in corrispondenza di un’area destinata a parcheggio pubblico. Visto che i tempi tecnici per la progettazione esecutiva e la realizzazione del parcheggio non erano certi, si è convenuto di focalizzare la richiesta esclusivamente sul primo rallentatore.

Si è proceduto in via definitiva alla progettazione di fattibilità tecnico-economica dell’intervento su via Garibaldi, con il rinvio a una successiva richiesta della redazione del progetto del secondo rallentatore su via Marconi.

Nella frazione Monasterolo di Cafasse, la ridotta visibilità su via Garibaldi e le immissioni da altre strade e da accessi carrai privati sulla Provinciale 182 creano una situazione pericolosa, soprattutto per i pedoni, che non hanno percorsi dedicati.

Il progetto elaborato dai tecnici della Città Metropolitana ha quindi l’obiettivo di ridurre la velocità dei veicoli, aiutando chi percorre la 182 a percepire in tempo la presenza di veicoli che si immettono sulla Provinciale da altre strade o da accessi privati e la presenza di pedoni.

Il progetto del rialzo prevede una spesa di 42.500 Euro, è compatibile con l’attuale configurazione urbanistica, non interferisce con proprietà private e sarà realizzato in un tratto di 30 metri della via Garibaldi all’innesto con le vie Pascoli e Buonarroti. Il dislivello di 7 centimetri creato dal rialzo obbligherà a rallentare e sarà associato alla segnaletica verticale. Le rampe di raccordo con il tratto precedente e con quello seguente saranno lunghe un metro e avranno una pendenza del 7%.

Per la pavimentazione stradale si è scelto di utilizzare la tecnica di stampa e resinatura “Streetprint”, che consente di creare vari tipi di colorazioni e figure sull’asfalto, rendendo più gradevole l’impatto visivo e rendendo più facile la percezione del dislivello. Il trattamento della superficie d’asfalto si esegue mediante impressione di speciali matrici metalliche a caldo nella fase di stesa del conglomerato bituminoso di usura. Terminata la fase di stesa, si procede alla resinatura con speciali prodotti utilizzati per le colorazioni e l’indurimento delle superfici trattate.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium