/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 23 novembre 2020, 16:56

La Juve fa gol nella solidarietà: i dirigenti donano le ferie per i lavoratori dei negozi chiusi per Covid

I provvedimenti anti contagio hanno costretto alla serrata anche i punti vendita di Torino e Milano: scatta la Banca Ferie Solidali per evitare ai dipendenti la cassa integrazione

La Juve fa gol nella solidarietà: i dirigenti donano le ferie per i lavoratori dei negozi chiusi per Covid

E' uno schema che non appartiene ai testi su cui si è formato Andrea Pirlo e - soprattutto - è una decisione cui speravano di non dover fare ricorso. Ma in casa Juventus hanno deciso di fare squadra e affidarsi alla "Banca Ferie Solidali" per aiutare le persone che abitualmente lavorano nei punti vendita di Torino e Milano e che ora sono costretti a rimanere chiusi per rispettare la normativa anti-Covid.

Si tratta di uno strumento che, grazie alla decisione volontaria di tutti i componenti dello staff bianconero, permetterà ai dipendenti della Vecchia Signora di non fare ricorso alla cassa integrazione e mantenere così i loro stipendi intatti. Un'ipotesi che sarebbe suonata ancora di più come una beffa, soprattutto in tempi di seconda ondata che - rispetto alla prima - non ha fermato il calcio professionistico né a livello nazionale, né internazionale.

A "donare" le proprie ferie arretrate saranno i dirigenti juventini, "una soluzione innovativa - si legge in una nota ufficiale della società - che permette al momento, in nome di una solidarietà tra categorie, di evitare il ricorso ai tradizionali ammortizzatori sociali, più penalizzanti per il reddito dei lavoratori".

Massimiliano Sciullo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium