/ Cronaca

Cronaca | 05 dicembre 2020, 12:08

Protesta dei No Tav in piazza Castello: "Investire denaro in sanità pubblica"

L'8 dicembre in Val Susa la storica ricorrenza della liberazione di Venaus

Protesta dei No Tav in piazza Castello: "Investire denaro in sanità pubblica"

"I soldi che vorrebbero spendere per il Tav, circa 9 miliardi di euro per il solo tunnel, devono essere investiti nei presidi sanitari pubblici, nel personale, nell'assistenza medica territoriale".

É il messaggio lanciato stamattina in piazza Castello da un centinaio di manifestanti No Tav, che l'8 dicembre si ritroveranno in Val Susa per ricordare i fatti avvenuti a Venaus, quando gli oppositori della Torino-Lione fermarono per la prima volta i lavori di trivellazione per il treno ad alta velocità.

"La nostra lotta va avanti da trent'anni e continuerà fino a quando quel treno non sarà fermato" dicono gli attivisti, che poi aggiungono:  "Il Tav é un'opera inutile, servono piú risorse per la sanità pubblica, soprattutto adesso che stiamo vivendo questa lunga pandemia".

Marco Panzarella

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium