/ Politica

Politica | 21 gennaio 2021, 14:56

Contrasto alle delocalizzazioni. In Consiglio regionale si cerca un punto d’incontro tra la consigliera Frediani e la Giunta per la Pdl

La consigliera del Movimento 4 ottobre ha manifestato la propria disponibilità a ricercare punti comuni da cui ripartire per attualizzare la proposta senza però stravolgerne la filosofia

La consigliera regionale Francesca Frediani del Movimento 4 Ottobre

Francesca Frediani

“Non nascondo che la proposta di legge presenta difficoltà dal punto di vista tecnico, visto che va a confliggere con le leggi attualmente in vigore, la 34 del 2004 e la 34 del 2008. Poi non rientra nella nostra visione politica, visto che abbiamo altre strategie per affrontate un problema che c’è e che va trattato e risolto. In particolare l’articolo 6, che impone la presentazione annuale del piano aziendale, rappresenta un vincolo pesante per le imprese”: l’assessore regionale alle Attività produttive Andrea Tronzano, ha motivato in questo modo la contrarietà della Giunta all’attuale formulazione della Pdl di Francesca Frediani (Gruppo misto) per contrastare le delocalizzazioni produttive e salvaguardare i livelli occupazionali in Piemonte.

Le imprese beneficiarie di contributi regionali, secondo il testo presentato, sarebbero obbligate a restituire i contributi regionali ottenuti in precedenza, in caso di delocalizzazione fuori dal Piemonte o di mancata applicazione delle norme sulla sicurezza sul luogo di lavoro e di legislazione ambientale. Si prevede inoltre la stipula di “Contratti di insediamento” tra le imprese e la Regione Piemonte attraverso i quali si impegnano le imprese al mantenimento dell’attività per almeno sette anni dall’erogazione del contributo regionale. È questo l’obiettivo principale della Pdl, presentata nella scorsa legislatura, ripresa e attualmente all’esame della Terza commissione, presieduta da Claudio Leone.

"Si tratta di uno strumento utile per arginare, almeno in parte, casi fin troppo frequenti in Italia e nella nostra regione dove aziende in piena salute, dopo aver beneficiato di contributi pubblici, spostano la produzione in paesi in cui il costo del lavoro è più basso", ha ribadito Frediani, che, nell’ottica di non fare respingere “tout court” la Pdl, ha manifestato la propria disponibilità a ricercare punti comuni da cui ripartire per attualizzare la proposta senza però stravolgerne la filosofia. Ha poi chiesto di effettuare un confronto con Ires e con i soggetti che monitorano le delocalizzazioni in Piemonte.

Nel dibattito sono intervenuti Marco Grimaldi (Luv), Monica Canalis (Pd), Giorgio Bertola (Gruppo misto) e Sean Sacco (M5s), che hanno appoggiato la proposta di uno sforzo emendativo e di ascolto per migliorare il testo.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium