/ Volley

Volley | 27 gennaio 2021, 20:55

Da 2-0 a 2-3, la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 esulta in rimonta a Scandicci

Un'altra memorabile pagina di questa straordinaria stagione: le ragazze si aggiudicano 2-3 il recupero dell’11ª giornata

Foto SDB/Maurizio Anatrini

Foto SDB/Maurizio Anatrini

La Reale Mutua Fenera Chieri ’76 scrive un’altra memorabile pagina di questa straordinaria stagione aggiudicandosi 2-3 il recupero dell’11ª giornata in casa della Savino Del Bene Scandicci. Un risultato che vale doppio: consolida il quarto posto in classifica, ora con 3 punti di vantaggio proprio sulle toscane grazie ai 5 punti su 6 conquistati nel doppio confronto, e consegna alle ragazze di Bregoli la terza posizione a chiusura del girone d’andata, garantendo di affrontare Trento al PalaFenera nel quarto di finale di Coppa Italia.
La vittoria arriva al termine di 2 ore che vedono Perinelli e compagne protagoniste di una rimonta da 2-0 a 2-3, con parziali 25-22, 27-25, 20-25, 19-25 e 7-15. Il successo addirittura poteva forse essere ancora più netto, se non fosse stato per un secondo set perso ai vantaggi dopo aver condotto 17-20.
Si tratta dell’ennesima vittoria corale da parte delle biancoblù, di nuovo col decisivo apporto anche di giocatrici inizialmente schierate in panchina, su tutte Laak e Frantti che guidano la rimonta dal terzo set. La top scorer è Alhassan che mette a terra 20 palloni, di cui ben 9 a muro su 22 complessivi realizzati da Chieri, probabilmente il dato che più spicca nel tabellino finale.

Savino Del Bene Scandicci-Reale Mutua Fenera Chieri ’76 2-3 (25-22; 27-25; 20-25; 19-25; 7-15)
SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Malinov 5, Drewniok 13, Popovic 11, Lubian 10, Courtney 14, Pietrini 14; Merlo (L); Camera, Lucia Bosetti, Stysiak 7. N.e. Markovic, Cecconello, Samadan, Carocci (2L). All. Barbolini; 2° Beltrami.
REALE MUTUA FENERA CHIERI ’76: Bosio 1, Grobelna 8, Alhassan 20, Mazzaro 15, Perinelli 15, Villani 6; De Bortoli; Mayer, Frantti 5, Laak 16, Meijers, Zambelli. N.e. Fini, Gibertini (2L).
All. Bregoli; 2° Sinibaldi.
ARBITRI: Grassia di Frascati e Cesare di Roma.
NOTE: durata set: 27′, 30′, 28′, 26′, 14′. Errori in battuta: 8-11. Ace: 5-4. Ricezione positiva: 67%-54%. Ricezione perfetta: 47%-37%. Positività in attacco: 33%-35%. Errori in attacco: 12-10. Muri vincenti: 9-22.

La cronaca
Rispetto al match di domenica Bregoli conferma lo stesso sestetto. In Scandicci, con Stysiak ancora a mezzo servizio per infortunio (entrerà a gara in corso), manca Vasileva, inutilizzabile in quanto partita del girone d’andata: la sostituisce Pietrini.
Dopo un avvio di gara in cui Scandicci prende un leggero margine (3-1, 6-4, 9-6), Chieri rientra sull’11-11 con Perinelli. Le toscane riallungano su servizio di Drewniok (14-11), ma di nuovo le biancoblù rientrano a 16-15 (Villani). L’equilibrio prosegue fino al 22-20 quando un attacco lungo di Perinelli pone virtualmente fine alla frazione, che termina poi 25-22.
Nel secondo set partono meglio le ragazze di Bregoli (1-4), con ulteriore strappo da 2-6 a 3-10 (muro di Mazzaro) su servizio di Bosio. Il filotto ospite è interrotto da Popovic sul 4-10. Malinov va sulla linea dei 9 metri e la sua incisiva azione in battuta vale un break di 8-0 che capovolge il punteggio in 12-10. Entrano Laak e Frantti per Grobelna e Villani. Da lì in avanti si prosegue punto a punto, con Chieri avanti di qualche lunghezza sul 17-20 che arriva alla prima palla set sul 23-24. Il punteggio viene capovolto in 25-24 (ace di Drewniok) a favore di Scandicci, che chiude quindi 27-25.
Nel terzo set Bregoli conferma Laak e Frantti. Con due muri di Alhassan le chieresi prendono subito un piccolo margine (2-4) che conservano fino al 9-11, salendo poi a 11-15 con altri due muri di Alhassan e Laak. Il distacco tocca i 6 punti sul 12-18. Scandicci rientra a 16-19 con Stysiak dopo alcune splendide difese di Bosetti. Sul 20-24 Laak concretizza la prima palla set: è 20-25.
Quarto set: dopo un avvio favorevole alle toscane (5-2) le biancoblù riportano il punteggio in parità a 6 (muro di Mazzaro). Lo strappo decisivo si registra su servizio di Perinelli dall’11-10 all’11-15 (muro di Alhassan). Sul 16-22, a seguito di un videocheck favorevole a Chieri, lascia il campo Mazzaro per un colpo al naso. Il set termina 19-25 grazie a una bella parallela di Perinelli.
Nel tie-break ci sono Villani, al posto di Frantti, e Zambelli. Chieri parte forte su servizio di Laak (0-3). Da 1-7 la squadra di Barbolini si riavvicina a 5-8. Mazzaro, tornata nel frattempo in campo, firma in fast il 5-9. Sul 7-12 due attacchi di Laak spingono la Reale Mutua Fenera a 7-14. L’attacco fuori di Stysiak da posto 2 fa scendere i titoli di coda sulla gara.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium