/ Politica

Politica | 31 agosto 2021, 13:00

Comunali, i Radicali di Pannella con Damilano: per Ricca un posto in giunta con il cdx

"Torino esempio a livello nazionale: siamo stati capaci di allargarci e costruire una squadra trasversale"

Il candidato sindaco Paolo Damilano

Il candidato sindaco Paolo Damilano

Una parte dei Radicali entra in squadra con Paolo Damilano, mentre Davide Ricca rinuncia alla presidenza di una Circoscrizione per un ruolo di assessore in caso di vittoria nel centrodestra alle Comunali. 

I Radicali Barbaro e Ferrara in "Progresso Torino" 

Sono giorni di fibrillazione a Torino per le prossime amministrative, in vista della scadenza delle consegne delle liste prevista per il fine settimana. Ed in vista di questa deadline Mario Barbaro, coordinatore cittadino dell'Associazione Marco Pannella, e Maria Anna Ferrara hanno annunciato di candidarsi in "Progresso Torino", guidata dalla madamin sí Tav Giovanna Giordano

Ampia coalizione di cdx, Damilano: "Torino modello a livello nazionale" 

"In questa lista - ha spiegato il candidato sindaco Paolo Damilano - si uniscono persone di grandi capacità e idee diverse, con l'obiettivo di riportare benessere a Torino. La campagna elettorale sta andando bene: i torinesi vogliono tornare alla serenità dei tempi passati". Al candidato del centrodestra va il merito, suggellato oggi appunto dal sostegno di una parte dei Radicali, di aver costruito una coalizione molto ampia. "Penso che Torino in questo senso - ha aggiunto - possa essere un esempio a livello nazionale: siamo stati capaci di allargarci e costruire una squadra  trasversale". Una sorta di governo in stile Draghi, che "ci rappresenta bene a livello internazionale". 

Barbaro: "Damilano persona del dialogo" 

"La nostra candidatura - ha chiarito Barbaro - non era preventivata: è successa nelle ultime ore. Damilano ha dimostrato nei fatti, e non solo a parole, di essere una persona del dialogo. A Torino c'è un'emergenza sicurezza che si traduce nell'emergenza carcere: la legalità non si costruisce mettendo polizia dappertutto, ma con la difesa dei diritti". 

Damilano: "Torino non arretrerà sui diritti" 

E sul fronte dei diritti, come le unioni civili, da più parti sono piovute critiche su Paolo Damilano dopo l'ingresso a suo sostegno del Popolo della Famiglia. "Io sono un moderato liberale - ha replicato il candidato del centrodestra, che entrando ha saluto con calore Angelo Pezzana fondatore del FUORI, primo movimento gay italiano - e Torino non arretrerà dal punto di vista dei diritti". 

Per Ricca posto in squadra di governo 

Sempre in mattinata si sono sciolti ufficialmente i dubbi su Davide Ricca. Il Presidente della Circoscrizione 8 ha annunciato infatti che non si ricandiderà alla guida di un mini-Comune. Un passo indietro, che però apre le porte ad una promozione. In caso di vittoria del centrodestra per lui sempre profilarsi un posto in giunta, come chiariscono le parole di Damilano. "Lui era la risorsa più accreditata (in Circoscrizione, ndr) e spero lo sarà nella prossima squadra di governo della città”.

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium