/ Nichelino-Stupinigi-Vinovo

Nichelino-Stupinigi-Vinovo | 18 settembre 2021, 10:40

Emma: "Ospedale unico a Nichelino e aumento delle corse del 35 per agevolare i nostri cittadini"

Il candidato sindaco del centrodestra spiega la sua ricetta per trasporti e sanità: "Basta la telenovela sull'ospedale unico, si decida una volta per tutte. E si prolunghi la metro senza tagliare servizi Gtt indispensabili per gli anziani"

Nicola Emma

Emma: "Ospedale unico a Nichelino e aumento delle corse del 35 per agevolare i cittadini"

Metropolitana, trasporti, sanità. Nicola Emma, candidato sindaco del centrodestra a Nichelino, affronta i temi più sentiti dai cittadini, in vista dell'appuntamento elettorale del 3-4 ottobre. "Ci terrei che la metropolitana arrivasse fino a Nichelino, ora che è arrivata in piazza Bengasi, ma non c'è solo il suo prolungamento come questione da affrontare".

"Implementare le corse della linea 35"

"Non bisogna dimenticare l'ipotesi dell'interramento della ferrovia: c'era il progetto, se ne era parlato a lungo e poi si è bloccato tutto", ricorda Emma, che poi va su un punto caro a quei nichelinesi che utilizzano i mezzi pubblici per andare a Torino: "Con la metro in piazza Bengasi sono state ridotte le corse del 35, un autobus importante soprattutto per gli anziani, che lo utilizzavano per andare alle Molinette, potendo scendere di fronte all'ospedale".

"Oggi i nostri anziani sono stati penalizzati dal nuovo percorso, non è così che si razionalizzano i servizi, perché adesso si sono allungati i tempi e si costringono le persone a fare diversi spostamenti fra i mezzi", sottolinea il candidato sindaco della coalizione del cambiamento, che alza la voce nei confronti di Gtt. "Non vanno toccati i cosiddetti servizi sociali, quelli devono essere accessibili a tutti".

"Si decida una volta per tutte sull'ospedale unico"

Dai trasporti alla sanità il passo è breve ed è inevitabile finire a parlare della vicenda legata all'ospedale unico dell'Asl To5. "Questa telenovela ormai va avanti non so da quanti anni", dice con tono sconsolato Emma. "Abbiamo una struttura come il Santa Croce che non va più bene, che non risponde più ai bisogni dei nostri cittadini. Non ne voglio fare una questione di campanile: mi va bene Moncalieri, mi va bene Nichelino, l'importante è che finalmente si decida".

"Debouchè soluzione ideale per porre fine alla telenovela"

"In passato si era parlato di strada Carpice, ora si è ipotizzata una soluzione al Debouchè: per me sarebbe una zona idonea - fa notare il candidato sindaco della coalizione del cambiamento - è facilmente accessibile, essendo molto vicina alla tangenziale, ma diventerebbe una opportunità comoda anche per gli altri abitanti del territorio, non solo quelli di Nichelino".

Per questo Emma si rivolge direttamente al presidente della Regione: "Invito il governatore Cirio a decidere una volta per tutte sull'ospedale". Anche perché il Santa Croce di Moncalieri sta mostrando tutti i suoi limiti, acuiti dall'emergenza coronavirus: "Mi è capitato non molto tempo fa di andare al pronto soccorso, accompagnavo mia suocera, sono stato tutta la notte in uno scantinato ad aspettare e con noi c'erano altre 7-8 persone. Questo non è più accettabile".

comunicazione politico elettorale

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium