/ Eventi

Eventi | 26 maggio 2022, 13:20

Una nuova stagione per la Pinacoteca Agnelli e la Pista 500, Elkann: “Arte e natura per proiettare questo spazio nel futuro”

Inaugurate le mostre e il riallestimento della collezione permanente sotto la direzione di Sarah Cosulich. La presidente Ginevra Elkann: “Luogo denso di memorie che deve vivere con il presente”

John e Ginevra Elkann con Sarah Cosulich

Una nuova stagione per la Pinacoteca Agnelli e la Pista 500

Tutto parte da quando abbiamo progettato la 500 Elettrica, è stata un’occasione per rendere più viva questa pista che era un simbolo importante di architettura nel mondo”: così ha commentato John Elkann sul nuovo volto della Pinateca Agnelli e la Pista 500 sul tetto del Lingotto, interamente aperta al pubblico e che oggi inaugura una nuova stagione sotto la direzione di Sarah Cosulich e della presidente, Ginevra Elkann.

Tre le mostre che inaugurano

Sono tre le mostre inaugurate oggi, quella di Sylvie Fleury e quella dedicata ai lavori di Dora Maar e Picasso, insieme a sette altri artisti che hanno realizzato sculture e installazioni site specific per la pista 500

Con le iniziative di integrazione tra arte e natura, attraverso il giardino pensile più alto d’Europa, abbiamo avuto l’opportunità di creare una pista proiettata nel futuro, un’operazione fatta con il brand Fiat che ha una sua storia ed che è quello più progressista del gruppo. Un brand molto radicato a Torino”. 

"Pinacoteca luogo di memorie per vivere il presente"

La Pinacoteca è un luogo denso di memorie che deve vivere con il presente - ha aggiunto la presidente della Fondazione Ginevra Elkann - la Pinacoteca ha disegnato un modello di condivisione dell’arte ma è ora di un cambio di passo. Si pone come protagonista attiva sui temi dei nostri giorni”.

Chiara Gallo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium