/ Cronaca

Cronaca | 09 dicembre 2022, 09:30

Furto in cantiere, ma per scappare bloccano l'ascensore: arrestati (comunque) due ladri in via Veronese

I malviventi, di 60 e 19 anni, sono stati scoperti da alcuni agenti di Polizia che passavano nelle vicinanze

ascensore

I due ladri sono stati arrestati dalla Polizia (foto di repertorio)

Rumori sospetti dall'interno di un cantiere edile in via Scialoja, un furgone parcheggiato nelle vicinanze e lasciato con il portellone aperto mentre una persona lo caricava di materiale edile: troppi indizi per non effettuare un controllo da parte degli agenti di Polizia che nei giorni scorsi hanno sorpreso e arrestato due ladri, un montenegrino di 60 anni e un italiano di 19, che avevano messo a segno un furto.

Ma è la dinamica a risultare piuttosto curiosa: i due, infatti, capito di essere stati scoperti, hanno tentato la fuga prendendo l'ascensore di un vicino condominio di via Veronese. Arrivati tra un piano e l'altro, i due hanno bloccato l'ascensore per ben due volte, in un tentativo disperato di aggirare i poliziotti ormai alle calcagna.

Ma il trucco non ha funzionato e, una volta arrivati al piano terra, i due sono stati bloccati. Nel furgone, di proprietà della figlia del sessantenne e senza assicurazione, sono stati ritrovati materiali per oltre 2000 euro di valore, restituiti al proprietario. Rinvenuti e sequestrati anche una chiave inglese lunga 19 centimetri, una forbice da elettricista, una tronchesina e un martello: tutti arnesi probabilmente utilizzati per mettere a segno il colpo.

Alla luce dei fatti, i due sono stati arrestati per furto aggravato in concorso e denunciati per possesso ingiustificato di chiavi alterate.

Il procedimento penale si trova attualmente nella fase delle indagini preliminari, pertanto vige la presunzione di non colpevolezza degli indagati, sino alla sentenza definitiva.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium