ELEZIONI REGIONALI
 / Attualità

Attualità | 20 febbraio 2024, 19:17

"Tu mi hai capito? Una comunità che cura": al via la seconda edizione del festival sul benessere mentale dellɜ giovani

Martedì 27 febbraio, dalle ore 21, nell'ambito del festival, Telefono Amico Torino e Vol.To organizzano la serata intitolata "Io so chi tu sei"

"Tu mi hai capito? Una comunità che cura": al via la seconda edizione del festival sul benessere mentale dellɜ giovani

Oggi, finalmente, parlare di salute mentale non è più considerato un tabù ed esistono richieste, provenienti da più parti, che invocano una maggiore presenza e garanzia di supporto psicologico. Per rispondere a questa domanda, tante realtà e associazioni che si spendono quotidianamente con gli adolescenti, hanno organizzato un festival diffuso per condividere pratiche e strumenti a sostegno delle fragilità, ritrovando nella comunità un luogo sicuro e libero.

Perché crediamo che sia fondamentale costruire intorno alla parola “cura” una nuova narrazione, fatta di persone, servizi, luoghi e relazioni, una vera e propria “rete di salvataggio” dove i legami, forti e resistenti, diventano appoggio per le persone, sostegno per le fragilità individuali. Vogliamo provare a dirci che farsi collettivamente carico del malessere può rappresentare un percorso, anche politico, di cura

Non si tratta di sanɜ e di malatɜ, di chi sta bene e di chi sta male, ma di persone (il più possibile) in relazione che, attraverso percorsi di partecipazione ed esperienze condivise, possono avere l’opportunità di esprimere il dolore, di non sentirsi più solɜ e di agire per rendere la società un luogo più giusto. Uno spazio di cura.

Perché tutti insieme possiamo costruire una comunità di cura.

Martedì 27 febbraio, dalle ore 21, nell'ambito de lfestival, Telefono Amico Torino e Vol.To organizzano la serata "Io so chi tu sei": un momento di condivisione e riflessione comune sul tema dell'ascolto reciproco tra giovani e adulti.

Alcune scene del film Breakfast Club forniranno lo spunto per discutere dell'esigenza di riconoscimento di ciascuno nella propria unicità e del ruolo del pregiudizio nella comunicazione con l'altro.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium